CHINA INGROSS VERSO IL RIDIMENSIONAMENTO
14/11/2017 16:48

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO INTEGRALMENTE. Un mese fa l’assessore al Commercio Antonio Bressa aveva contestato a Binario Spa la società che è proprietaria dei capannoni che si trovano dietro il Centro Ingrosso Cina in Corso Stati Uniti, l’abuso edilizio perché gli edifici in cui operano numerosi commercianti cinesi, hanno destinazione artigianale e non commerciale. Due le vie d’uscita possibili: ritorno ad un utilizzo artigianale degli immobili, o presentazione di una richiesta di cambio di destinazione d’uso per commercio all’ingrosso, che rispetti anche i parametri urbanistici per i parcheggi. L’alternativa era naturalmente la chiusura. Oggi a distanza di poco più di un mese, l’assessore rende noto che la società ha aderito alle richieste dell’amministrazione.

“Abbiamo incontrato i rappresentanti di Binario Spa, società proprietaria del China Ingross a seguito dell’apertura del fascicolo per abuso edilizio effettuata il mese scorso - spiega l’assessore Antonio Bressa - Con l’occasione abbiamo ribadito quali sono i requisiti necessari per regolarizzare l’area senza scorciatoie o aggiramento delle normative vigenti: in primis ovviamente il rispetto delle regole per attività di commercio all’ingrosso, un'attività che può svolgersi solo se effettuata nel pieno della trasparenza e con la corretta registrazione di tutte le vendite ai fini fiscali e da effettuare solo a i titolari di partita iva. I controlli continueranno a essere inflessibili affinché tutti i negozi agiscano in conformità alle regole. Per quanto riguarda il rispetto degli standard urbanistici grazie al superamento dei pre-accordi precedenti abbiamo portato la società a rivedere l’utilizzo degli spazi esistenti per individuare i parcheggi, ridimensionando così l’area adibita al commercio all’ingrosso. Un risultato importante che ci permette di dire che stiamo onorando l’impegno preso con la città: dopo tante parole a vuoto degli scorsi anni la nostra amministrazione finalmente sta ottenendo il risultato di ridimensionare il complesso che ospita China Ingross e Centro Ingrosso Cina. Infine gli oneri di urbanizzazione e le sanzioni che ammontano a quasi 2 milioni di euro, risorse che potranno essere messe a disposizione delle progettualità dell’amministrazione per lo sviluppo della città. Binario Spa ci ha manifestato la volontà di rispettare le nostre richieste e procedere coerentemente a quanto definito presentando allo sportello unico gli atti necessari. Aspettiamo quindi che in tempi rapidi la pratica possa chiudersi definitivamente, con un accordo che mette al centro la legalità e la difesa del commercio regolare."

CHINA INGROSS VERSO IL RIDIMENSIONAMENTO

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO INTEGRALMENTE. Un mese fa l’assessore al Commercio Antonio Bressa aveva contestato a Binario Spa la società che è proprietaria dei capannoni che si trovano dietro il Centro Ingrosso Cina in Corso Stati Uniti, l’abuso edilizio perché gli edifici in cui operano numerosi commercianti cinesi, hanno destinazione artigianale e non commerciale. Due le vie d’uscita possibili: ritorno ad un utilizzo artigianale degli immobili, o presentazione di una richiesta di cambio di destinazione d’uso per commercio all’ingrosso, che rispetti anche i parametri urbanistici per i parcheggi. L’alternativa era naturalmente la chiusura. Oggi a distanza di poco più di un mese, l’assessore rende noto che la società ha aderito alle richieste dell’amministrazione.

“Abbiamo incontrato i rappresentanti di Binario Spa, società proprietaria del China Ingross a seguito dell’apertura del fascicolo per abuso edilizio effettuata il mese scorso - spiega l’assessore Antonio Bressa - Con l’occasione abbiamo ribadito quali sono i requisiti necessari per regolarizzare l’area senza scorciatoie o aggiramento delle normative vigenti: in primis ovviamente il rispetto delle regole per attività di commercio all’ingrosso, un'attività che può svolgersi solo se effettuata nel pieno della trasparenza e con la corretta registrazione di tutte le vendite ai fini fiscali e da effettuare solo a i titolari di partita iva. I controlli continueranno a essere inflessibili affinché tutti i negozi agiscano in conformità alle regole. Per quanto riguarda il rispetto degli standard urbanistici grazie al superamento dei pre-accordi precedenti abbiamo portato la società a rivedere l’utilizzo degli spazi esistenti per individuare i parcheggi, ridimensionando così l’area adibita al commercio all’ingrosso. Un risultato importante che ci permette di dire che stiamo onorando l’impegno preso con la città: dopo tante parole a vuoto degli scorsi anni la nostra amministrazione finalmente sta ottenendo il risultato di ridimensionare il complesso che ospita China Ingross e Centro Ingrosso Cina. Infine gli oneri di urbanizzazione e le sanzioni che ammontano a quasi 2 milioni di euro, risorse che potranno essere messe a disposizione delle progettualità dell’amministrazione per lo sviluppo della città. Binario Spa ci ha manifestato la volontà di rispettare le nostre richieste e procedere coerentemente a quanto definito presentando allo sportello unico gli atti necessari. Aspettiamo quindi che in tempi rapidi la pratica possa chiudersi definitivamente, con un accordo che mette al centro la legalità e la difesa del commercio regolare."

Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@fintrading.tv

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy
Informativa estesa cookie
RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO INTEGRALMENTE. Un mese fa l’assessore al Commercio An...