DARK WEB: SGOMINATA BANDA DI FALSARI VENETI
20/11/2017 09:50

I Carabinieri di Padova, coordinati dalla Procura di Rovigo, hanno scoperto un'organizzazione radicata a cavallo tra le province di Padova e Rovigo, che attraverso la rete web sommersa commercializzava in tutto il mondo banconote contraffatte. Il gruppo, attraverso chat digitali anonime, era entrato in contatto con falsari, più noti come "Naples Group", da cui si rifornivano di banconote contraffate di fattura in grado di trarre in inganno, successivamente commercializzate in rete sia in provincia che in diverse altre parti del territorio nazionale, nonché in numerosi altri Paesi europei, in Oriente, nel Nord America.

La banda non era specializzata solo in banconote false, ma anche in droga sintetica e documenti falsi come passaporti, carte d'identità e patenti. La segnalazione è partita dalla polizia austriaca, dopo il ritrovamento di 20 banconote false spedite dall'ufficio postale di Este. Le indagini, svolte in collaborazione col Nucleo antifalsificazione monetaria di Roma, hanno consentito di rintracciare a Padova cinque plichi spediti da Este e destinati a Grecia e Svizzera con 124 banconote false da 6 mila euro. I carabinieri hanno arrestato un giovane di Este, appena maggiorenne, che acquistava e rivendeva le banconote contraffatte da una rete di falsari campani. Dal suo portafoglio elettronico sono emerse circa 640 transazioni per un valore di 79,85 bitcoin, equivalenti a circa 500 mila euro. L'operazione ha portato anche alla denuncia di due persone: un altro giovane di Este e un fiorentino in corso di identificazione. Il materiale commerciato sul web era accessibile a chiunque, organizzazioni criminali comprese.

DARK WEB: SGOMINATA BANDA DI FALSARI VENETI

I Carabinieri di Padova, coordinati dalla Procura di Rovigo, hanno scoperto un'organizzazione radicata a cavallo tra le province di Padova e Rovigo, che attraverso la rete web sommersa commercializzava in tutto il mondo banconote contraffatte. Il gruppo, attraverso chat digitali anonime, era entrato in contatto con falsari, più noti come "Naples Group", da cui si rifornivano di banconote contraffate di fattura in grado di trarre in inganno, successivamente commercializzate in rete sia in provincia che in diverse altre parti del territorio nazionale, nonché in numerosi altri Paesi europei, in Oriente, nel Nord America.

La banda non era specializzata solo in banconote false, ma anche in droga sintetica e documenti falsi come passaporti, carte d'identità e patenti. La segnalazione è partita dalla polizia austriaca, dopo il ritrovamento di 20 banconote false spedite dall'ufficio postale di Este. Le indagini, svolte in collaborazione col Nucleo antifalsificazione monetaria di Roma, hanno consentito di rintracciare a Padova cinque plichi spediti da Este e destinati a Grecia e Svizzera con 124 banconote false da 6 mila euro. I carabinieri hanno arrestato un giovane di Este, appena maggiorenne, che acquistava e rivendeva le banconote contraffatte da una rete di falsari campani. Dal suo portafoglio elettronico sono emerse circa 640 transazioni per un valore di 79,85 bitcoin, equivalenti a circa 500 mila euro. L'operazione ha portato anche alla denuncia di due persone: un altro giovane di Este e un fiorentino in corso di identificazione. Il materiale commerciato sul web era accessibile a chiunque, organizzazioni criminali comprese.

Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@fintrading.tv

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy
Informativa estesa cookie
VILLA ESTENSE: INTERA FAMIGLIA DENUNCIATA PER FURTO Un'intera famiglia di origi...

Smantellata organizzazione albanese molto strutturata a Padova. In menette due p...

DROGA E SQUILLO PER I CLIENTI CINESI: DUE ARRESTI. Nell'ormai tristemente noto complesso Belvedere, in piazzale Stazione, i Carabinieri padovani hanno scoperto una appartamento utilizzato come casa di...

AUTISTA D'AMBULANZA RUBAVA IN OSPEDALE: ARRESTATO. Guidava l'ambulanza del 118, ma dall'ospedale di Piove di Sacco facev...

INTIMIDIVA LA EX DA MESI: STALKER AI DOMICILIARI. Continuava a perseguitare la e...

IN MANETTE IL COMPLICE DI "OCCHI DI GHIACCIO". Si chiude definitivamente la vicenda del rapinatore seriale che, un anno ...

PIOVESE, MARIJUANA A QUINTALI: ARRESTATI DUE CINESI. Sono stati scoperti in un casolare vicino a Codevigo, i due cinesi arrestati dai Carabinieri per produzione...

1230 ARRESTI NEL 2017: IL BILANCIO DEI CARABINIERI. Tempo di bilanci anche al Comando Provinciale dei Carabinieri, con l'avvicinarsi della fine dell'anno: le operazioni condotte ne...

Sono riusciti nell'intento di rapinare 18 mila euro alla banca Antonveneta di To...

Rapina nel pomeriggio in via San Daniele a Torreglia, nel padovano, attorno alle 15.30. Due individui armati di coltello si sono introdotti all'interno dell'ist...