STRONCATO FIORENTE FILONE DI SPACCIO NEL PADOVANO
22/12/2017 17:40

STRONCATO FIORENTE FILONE DI SPACCIO NEL PADOVANO---I carabinieri della compagnia di Cittadella e della stazione di Piazzola sul Brenta nel padovano hanno dato esecuzione a otto provvedimenti restrittivi per possesso e spaccio di stupefacenti in concorso. L'indagine, sviluppata tra marzo e luglio del 2016, è nata da un'attività antidroga della stazione di Piazzola sul Brenta, a seguito di un controllo avvenuto il 15 marzo 2016 in cui i militari hanno controllato due 30enni del luogo e li hanno trovati in possesso di alcuni grammi di cocaina. I carabinieri hanno così scoperto che i due avevano acquistato lo stupefacente poco prima a Padova, in zona Arcella, da un extracomunitario di origini magrebine. I militari hanno così iniziato a monitorare la zona che avevano individuato come la più interessata dallo spaccio e delle strade che mettono in comunicazione la città all'Alta Padovana. Hanno così prima individuato lo spacciatore segnalato e poi ne hanno documentato l'attività. Si sono resi conto che la sua rete era molto strutturata, con compiti precisi e ruoli definiti all'interno. Tra i suoi contatti, infatti, c'era chi procurava la droga, chi aveva il compito di custodirla in deposito e chi, infine, si occupava della vendita al dettaglio. I carabinieri hanno ricostruito due distinti gruppi di spacciatori, uno che si occupava di cocaina e l'altro di eroina.

STRONCATO FIORENTE FILONE DI SPACCIO NEL PADOVANO

STRONCATO FIORENTE FILONE DI SPACCIO NEL PADOVANO---I carabinieri della compagnia di Cittadella e della stazione di Piazzola sul Brenta nel padovano hanno dato esecuzione a otto provvedimenti restrittivi per possesso e spaccio di stupefacenti in concorso. L'indagine, sviluppata tra marzo e luglio del 2016, è nata da un'attività antidroga della stazione di Piazzola sul Brenta, a seguito di un controllo avvenuto il 15 marzo 2016 in cui i militari hanno controllato due 30enni del luogo e li hanno trovati in possesso di alcuni grammi di cocaina. I carabinieri hanno così scoperto che i due avevano acquistato lo stupefacente poco prima a Padova, in zona Arcella, da un extracomunitario di origini magrebine. I militari hanno così iniziato a monitorare la zona che avevano individuato come la più interessata dallo spaccio e delle strade che mettono in comunicazione la città all'Alta Padovana. Hanno così prima individuato lo spacciatore segnalato e poi ne hanno documentato l'attività. Si sono resi conto che la sua rete era molto strutturata, con compiti precisi e ruoli definiti all'interno. Tra i suoi contatti, infatti, c'era chi procurava la droga, chi aveva il compito di custodirla in deposito e chi, infine, si occupava della vendita al dettaglio. I carabinieri hanno ricostruito due distinti gruppi di spacciatori, uno che si occupava di cocaina e l'altro di eroina.

Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy