ULSS 6 EUGANEA, IL BILANCIO PREVENTIVO 2018
12/01/2018 11:58

La proposta di Bilancio Economico Preventivo 2018 (BEP) è valutabile in un contesto di profondo cambiamento; tenendo presente il vincolo di compatibilità con le risorse finanziarie e il perseguimento dell’equilibrio economico del sistema regionale, e puntando al mantenimento della qualità e quantità dei risultati raggiunti nei livelli di assistenza e nel funzionamento dei servizi.

Il risultato di esercizio presentato nel Bilancio Economico Preventivo 2018 presenta una perdita pari a - 71,8 milioni di euro, ma tali valori sono gravati dalla aleatorietà dei finanziamenti 2018, che lo Stato e la Regione devono ancora erogare. Come ogni anno, infatti, il Bilancio di Previsione viene predisposto quando ancora non sono definitivi i contributi regionali e, in generale, tutte le entrate.

Le risorse assegnate per il 2018, provvisoriamente, all’Azienda Ulss 6 Euganea per l’erogazione dei Livelli Essenziali di Assistenza (LEA) ammontano a € 1.468.530.509, incluso il finanziamento del Fondo Regionale per la Non Autosufficienza, il finanziamento degli investimenti ed i finanziamenti a funzione per gli erogatori privati accreditati. Con la DGR 1810/2017, che assegna al momento attuale, all’Azienda Zero e alle Aziende Sanitarie del Veneto le risorse per l’erogazione dei livelli essenziali di assistenza per gli anni 2017 e 2018, si conferma il mantenimento del finanziamento del FSN 2017, fatte salve significative variazioni delle risorse che si renderanno disponibili in sede di riparto nazionale e successivamente regionale, del FSN 2018.

Il finanziamento per quota capitaria che oggi risulta pari a quello del 2017, potrà essere incrementato in corso d'anno, come già avvenuto in passato.

Il valore della Produzione del Bilancio Economico 2018 in aumento del +2.7%, in relazione prioritariamente ad una variazione dei finanziamenti 2017-2018, potrà essere suscettibile di modificazioni come già più volte affermato.

I costi della produzione evidenziano una riduzione dello 0.5%, dato in controtendenza con il biennio precedente; l’inversione di tendenza è effetto della prima fase di realizzazione del Piano di razionalizzazione (-8.6 Ml. Di €) e della prima fase del processo triennale di rientro programmato dalle Aziende.

Se si analizzano i costi della produzione nel dettaglio si vede come il risparmio di 8,6 milioni di euro sia dovuto a molteplici fattori. Tra questi, è importante citare la riduzione del 28,2% dei costi per consulenze e collaborazioni esterne per servizi non sanitari. Altro dato apprezzabile è la riduzione dei costi per assistenza protesica, realizzata non a discapito dei pazienti, ma dovuta alla rivisitazione di alcuni contratti particolarmente onerosi e non funzionali ai servizi di qualità. La manutenzione è infine un’altra voce che, grazie ad una riduzione del 3,4% dei costi, permetterà un risparmio di circa 800 mila €.

Il costo del personale dipendente è sostanzialmente stabile (+0,3%), risultato di un decremento del costo del personale tecnico amministrativo per effetto della riorganizzazione conseguente alla Legge 19/2016 e di un incremento del personale sanitario dovuto sia alla garanzia della copertura del turn over sia alla nomina di numerosi nuovi primari i cui posti risultavano vacanti.

Le grandi dimensioni dell’ULSS 6 Euganea inoltre consentono, realizzando una programmazione strutturata sull’intera Azienda con contratti unificati e con standard omogenei, una capacità di interlocuzione contrattuale con i fornitori in grado di definire e realizzare rilevanti economie di scala.

Altre riduzioni dei costi provengono poi dall’azione di miglioramento dell’efficienza nella nuova Azienda unica provinciale, in particolare per quanto riguarda la telefonia, l’assistenza informatica per effetto dell’unificazione dei software, il riscaldamento e le pulizie. È in corso una revisione delle sedi che consentirà una ottimizzazione dei costi di gestione.

I costi aumentano invece laddove l’Azienda Ulss 6 Euganea ha inteso investire in servizi, farmaci innovativi, innovazione tecnologica ed eccellenze. A titolo esemplificativo la stima per l'anno 2018 relativa all'acquisto di dispositivi medici presenta un incremento rispetto al 2017 pari ad € 1.779.387, in particolare dovuto all’aumento degli acquisti di dispositivi per circa € 1.116.000 a seguito dell'incremento dell'attività di ortopedia presente presso gli Ospedali dell’Azienda e del CTO, l’incremento dell’attività delle Cardiologie, l’accresciuto acquisto di dispositivi per previsto aumento dell'attività chirurgica presso l'Ospedale di Schiavonia e Cittadella/Camposampiero e l’aumento dell'attività di oculistica presso lo stesso ospedale.

Sul territorio è previsto inoltre un incremento del 2,8% dovuto all’avvio di due nuove Medicine di Gruppo Integrate e dal potenziamento dell'attività della Continuità Assistenziale e degli Ospedali di Comunità.

Interessante è la valutazione della previsione della gestione finanziaria 2018. A fronte di un modesto incremento degli anni precedenti la programmazione finanziaria dell’Azienda prevede una politica dei pagamenti (peraltro in linea con i risultati 2017) di ulteriore miglioramento nei tempi di pagamento ai fornitori, che si assestano ad una tempistica media di meno 11 giorni dalla data di scadenza delle fatture, secondo le indicazioni Regionali.

Sul versante degli investimenti, il finanziamento ad oggi previsto in Bilancio, è pari al valore investito nel 2017 sulle aree edilizia, informatica e tecnologia sanitaria; tale valore è di circa 11 Ml. di € ma può essere incrementato per progetti approvati in CRITE e che può incidere anche in misura significativa sul risultato di esercizio.

I principi sottesi alla formulazione di questo Bilancio 2018, ancora “provvisorio” per ragioni esterne, ed informazioni non complete, sono certamente orientati allo sviluppo dell'innovazione, anche tecnologica alla progettualità in grado di valorizzare le eccellenze dell’ULSS 6, la pluriennalità della programmazione e delle razionalizzazioni; la costituzione dell’identità dell’Ulss 6 Euganea, la valorizzazione delle locazioni dei diversi territori, sono il presupposto per dare ai cittadini servizi qualificati, diffusi ed equi, omogenei in ogni punto del vasto territorio aziendale.

“La programmazione 2018 - afferma il Direttore Generale - che è sottesa ai dati economici, è del tutto coerente con la programmazione regionale e con gli obiettivi dati alle Aziende sanitarie dalla Regione: dal rispetto dei tempi di attesa, al Piano Nazionale Esiti, al progetto Bersaglio, con revisione dei setting assistenziali, allo sviluppo degli ospedali di comunità e delle medicine di gruppo integrate, nell’ottica di assicurare sempre di più l’equità nell’accesso e l’appropriatezza delle cure. Inoltre, prioritaria attenzione sarà data al benessere lavorativo del personale dipendente ed al clima aziendale, molto importante in periodi di forte cambiamento, nonché all’applicazione del nuovo atto aziendale, con particolare riferimento alla costituzione della nuova rete dei servizi di supporto tecnici, amministrativi e professionali, nonché il ridisegno ed il funzionamento dei servizi sanitari territoriali e socio sanitari, secondo processi di armonizzazione con l'Azienda Zero”.

ULSS 6 EUGANEA, IL BILANCIO PREVENTIVO 2018

La proposta di Bilancio Economico Preventivo 2018 (BEP) è valutabile in un contesto di profondo cambiamento; tenendo presente il vincolo di compatibilità con le risorse finanziarie e il perseguimento dell’equilibrio economico del sistema regionale, e puntando al mantenimento della qualità e quantità dei risultati raggiunti nei livelli di assistenza e nel funzionamento dei servizi.

Il risultato di esercizio presentato nel Bilancio Economico Preventivo 2018 presenta una perdita pari a - 71,8 milioni di euro, ma tali valori sono gravati dalla aleatorietà dei finanziamenti 2018, che lo Stato e la Regione devono ancora erogare. Come ogni anno, infatti, il Bilancio di Previsione viene predisposto quando ancora non sono definitivi i contributi regionali e, in generale, tutte le entrate.

Le risorse assegnate per il 2018, provvisoriamente, all’Azienda Ulss 6 Euganea per l’erogazione dei Livelli Essenziali di Assistenza (LEA) ammontano a € 1.468.530.509, incluso il finanziamento del Fondo Regionale per la Non Autosufficienza, il finanziamento degli investimenti ed i finanziamenti a funzione per gli erogatori privati accreditati. Con la DGR 1810/2017, che assegna al momento attuale, all’Azienda Zero e alle Aziende Sanitarie del Veneto le risorse per l’erogazione dei livelli essenziali di assistenza per gli anni 2017 e 2018, si conferma il mantenimento del finanziamento del FSN 2017, fatte salve significative variazioni delle risorse che si renderanno disponibili in sede di riparto nazionale e successivamente regionale, del FSN 2018.

Il finanziamento per quota capitaria che oggi risulta pari a quello del 2017, potrà essere incrementato in corso d'anno, come già avvenuto in passato.

Il valore della Produzione del Bilancio Economico 2018 in aumento del +2.7%, in relazione prioritariamente ad una variazione dei finanziamenti 2017-2018, potrà essere suscettibile di modificazioni come già più volte affermato.

I costi della produzione evidenziano una riduzione dello 0.5%, dato in controtendenza con il biennio precedente; l’inversione di tendenza è effetto della prima fase di realizzazione del Piano di razionalizzazione (-8.6 Ml. Di €) e della prima fase del processo triennale di rientro programmato dalle Aziende.

Se si analizzano i costi della produzione nel dettaglio si vede come il risparmio di 8,6 milioni di euro sia dovuto a molteplici fattori. Tra questi, è importante citare la riduzione del 28,2% dei costi per consulenze e collaborazioni esterne per servizi non sanitari. Altro dato apprezzabile è la riduzione dei costi per assistenza protesica, realizzata non a discapito dei pazienti, ma dovuta alla rivisitazione di alcuni contratti particolarmente onerosi e non funzionali ai servizi di qualità. La manutenzione è infine un’altra voce che, grazie ad una riduzione del 3,4% dei costi, permetterà un risparmio di circa 800 mila €.

Il costo del personale dipendente è sostanzialmente stabile (+0,3%), risultato di un decremento del costo del personale tecnico amministrativo per effetto della riorganizzazione conseguente alla Legge 19/2016 e di un incremento del personale sanitario dovuto sia alla garanzia della copertura del turn over sia alla nomina di numerosi nuovi primari i cui posti risultavano vacanti.

Le grandi dimensioni dell’ULSS 6 Euganea inoltre consentono, realizzando una programmazione strutturata sull’intera Azienda con contratti unificati e con standard omogenei, una capacità di interlocuzione contrattuale con i fornitori in grado di definire e realizzare rilevanti economie di scala.

Altre riduzioni dei costi provengono poi dall’azione di miglioramento dell’efficienza nella nuova Azienda unica provinciale, in particolare per quanto riguarda la telefonia, l’assistenza informatica per effetto dell’unificazione dei software, il riscaldamento e le pulizie. È in corso una revisione delle sedi che consentirà una ottimizzazione dei costi di gestione.

I costi aumentano invece laddove l’Azienda Ulss 6 Euganea ha inteso investire in servizi, farmaci innovativi, innovazione tecnologica ed eccellenze. A titolo esemplificativo la stima per l'anno 2018 relativa all'acquisto di dispositivi medici presenta un incremento rispetto al 2017 pari ad € 1.779.387, in particolare dovuto all’aumento degli acquisti di dispositivi per circa € 1.116.000 a seguito dell'incremento dell'attività di ortopedia presente presso gli Ospedali dell’Azienda e del CTO, l’incremento dell’attività delle Cardiologie, l’accresciuto acquisto di dispositivi per previsto aumento dell'attività chirurgica presso l'Ospedale di Schiavonia e Cittadella/Camposampiero e l’aumento dell'attività di oculistica presso lo stesso ospedale.

Sul territorio è previsto inoltre un incremento del 2,8% dovuto all’avvio di due nuove Medicine di Gruppo Integrate e dal potenziamento dell'attività della Continuità Assistenziale e degli Ospedali di Comunità.

Interessante è la valutazione della previsione della gestione finanziaria 2018. A fronte di un modesto incremento degli anni precedenti la programmazione finanziaria dell’Azienda prevede una politica dei pagamenti (peraltro in linea con i risultati 2017) di ulteriore miglioramento nei tempi di pagamento ai fornitori, che si assestano ad una tempistica media di meno 11 giorni dalla data di scadenza delle fatture, secondo le indicazioni Regionali.

Sul versante degli investimenti, il finanziamento ad oggi previsto in Bilancio, è pari al valore investito nel 2017 sulle aree edilizia, informatica e tecnologia sanitaria; tale valore è di circa 11 Ml. di € ma può essere incrementato per progetti approvati in CRITE e che può incidere anche in misura significativa sul risultato di esercizio.

I principi sottesi alla formulazione di questo Bilancio 2018, ancora “provvisorio” per ragioni esterne, ed informazioni non complete, sono certamente orientati allo sviluppo dell'innovazione, anche tecnologica alla progettualità in grado di valorizzare le eccellenze dell’ULSS 6, la pluriennalità della programmazione e delle razionalizzazioni; la costituzione dell’identità dell’Ulss 6 Euganea, la valorizzazione delle locazioni dei diversi territori, sono il presupposto per dare ai cittadini servizi qualificati, diffusi ed equi, omogenei in ogni punto del vasto territorio aziendale.

“La programmazione 2018 - afferma il Direttore Generale - che è sottesa ai dati economici, è del tutto coerente con la programmazione regionale e con gli obiettivi dati alle Aziende sanitarie dalla Regione: dal rispetto dei tempi di attesa, al Piano Nazionale Esiti, al progetto Bersaglio, con revisione dei setting assistenziali, allo sviluppo degli ospedali di comunità e delle medicine di gruppo integrate, nell’ottica di assicurare sempre di più l’equità nell’accesso e l’appropriatezza delle cure. Inoltre, prioritaria attenzione sarà data al benessere lavorativo del personale dipendente ed al clima aziendale, molto importante in periodi di forte cambiamento, nonché all’applicazione del nuovo atto aziendale, con particolare riferimento alla costituzione della nuova rete dei servizi di supporto tecnici, amministrativi e professionali, nonché il ridisegno ed il funzionamento dei servizi sanitari territoriali e socio sanitari, secondo processi di armonizzazione con l'Azienda Zero”.

Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@fintrading.tv

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy
Informativa estesa cookie