CAPOTRENO CONDANNATO, ZAIA NON CI STA
18/01/2018 11:37

Un capotreno padovano è stato condannato a venti giorni di reclusione per violenza privata, oltre a un procedimento per abuso d'ufficio. Il fatto risale al 2014, quando il capotreno aveva fatto scendere dal treno un cittadino nigeriano che viaggiava con un biglietto irregolare. Il capotreno è stato condannato qualche giorno fa dal Tribunale di Belluno.

Sul tema è intervenuto il Presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, che ha dichiarato di voler sostenere il capotreno coinvolto e il lavoro dei dipendenti delle Ferrovie Dello Stato. Zaia, inoltre, ha posto la sua attenzione sulla trasgressione commessa dal viaggiatore precisando che non ha nessuna rilevanza il fatto che il turista provenga dall'estero. Lo stesso Zaia si rivolge al Parlamento attribuendo la colpa di non valutare correttamente l'effetto delle nuovi leggi che verranno poi pubblicate. "La vera questione da affrontare"-commenta Zaia-"sono le leggi colabrodo vigenti in questo paese, che in un'intera legislatura il Parlamento non ha saputo modificare nella direzione della difesa della legalità invece che di un malinteso garantismo per chi non rispetta le regole del vivere civile".

CAPOTRENO CONDANNATO, ZAIA NON CI STA

Un capotreno padovano è stato condannato a venti giorni di reclusione per violenza privata, oltre a un procedimento per abuso d'ufficio. Il fatto risale al 2014, quando il capotreno aveva fatto scendere dal treno un cittadino nigeriano che viaggiava con un biglietto irregolare. Il capotreno è stato condannato qualche giorno fa dal Tribunale di Belluno.

Sul tema è intervenuto il Presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, che ha dichiarato di voler sostenere il capotreno coinvolto e il lavoro dei dipendenti delle Ferrovie Dello Stato. Zaia, inoltre, ha posto la sua attenzione sulla trasgressione commessa dal viaggiatore precisando che non ha nessuna rilevanza il fatto che il turista provenga dall'estero. Lo stesso Zaia si rivolge al Parlamento attribuendo la colpa di non valutare correttamente l'effetto delle nuovi leggi che verranno poi pubblicate. "La vera questione da affrontare"-commenta Zaia-"sono le leggi colabrodo vigenti in questo paese, che in un'intera legislatura il Parlamento non ha saputo modificare nella direzione della difesa della legalità invece che di un malinteso garantismo per chi non rispetta le regole del vivere civile".


Notice: Undefined variable: now in /media/STORAGE3T/gruppotv7/ads_module.php on line 66
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@fintrading.tv

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy
Informativa estesa cookie
Padova Capitale del volontariato - Mattarella inaugura le attività

ZAIA ALLA MASCHIO, CELEBRA LA RIPRESA DEL GRUPPO  ---  Visita per il Governato...

Primus Inter Pares del 4/12/2019 - Luca Zaia Ospite: - Luca Zaia, Pres. Regione Veneto - Iscriviti al canale YouTube del Gruppo Tv7, e non...

ACCESO L'ABETE VENETO IN PIAZZA SAN PIETRO -  Anche quest'anno c'è molto Veneto nelle celebrazioni natalizie in Vatica...

Mostra Internazionale del gelato. Longarone Festeggia 60 anni di storia

SP47: LA PROVINCIA IN CERCA DI FONDI PER SOLUZIONI --- Non si ferma davanti a niente Fabio Bui, Pres...

FIERA FRANCA CITTADELLA: SUCCESSO DI PRESENZE  --- Un successo annunciato, oltr...

CITTADELLA: ZAIA INAUGURA LA FIERA DEL BESTIAME --- Taglio del nastro questa mat...

272^ FIERA ARSEGO, ZAIA PREMIA AVEPA --- Mattinata ricca di sorprese all'Antica Fiera di Arsego a San Giorgio delle Pert...

Primus Inter Pares del 5/11/2018 - Luca Zaia Ospite: - Luca Zaia, Governatore Regione Veneto - Iscriviti al canale YouTube del Gruppo Tv7,...