IDROCARBURI NEL MUSON, SITUAZIONE SOTTO CONTROLLO
16/04/2018 16:54

L'allarme inquinamento nel Muson dei Sassi aveva fatto scattare, ieri pomeriggio, una vera e propria task force: Polizia Locale, Protezione Civile, Arpav e AcegasApsAmga, in seguito a una segnalazione di sversamento di idrocarburi nelle acque del Muson dei Sassi arrivata intorno alle 15 di ieri, si erano attivati immediatamente, collocando dei pannelli assorbenti all'altezza del Ponte della Castagnara per fermare il procedere della macchia. Sul posto si sono recati anche gli assessori all’Ambiente, Chiara Gallani, e alla Protezione Civile, Andrea Micalizzi, del comune di Padova, l'assessore all'Ambiente di Vigodarzere, oltre ai tecnici di Arpav, ai volontari della Protezione civile di Vigodarzere e Cadoneghe e alle polizie locali dei comuni coinvolti. 

«Con un lavoro di squadra, siamo riusciti a localizzare la macchia e a contenere l’inquinamento – sottolinea l’assessora Gallani – I pannelli, poco più di 10 metri di barriera oleoassorbente, hanno funzionato molto bene verranno rimossi presumibilmente entro un paio di giorni, quando il fenomeno si sarà completamente esaurito. Una volta rimosse le barriere non verranno smaltite in inceneritore, ma in un impianto autorizzato. Per quanto riguarda la salubrità dell'acqua, Arpav sta tenendo sotto controllo la situazione: in questi casi, che purtroppo ogni tanto accadono, il posizionamento delle barriere in pochi giorni risolve la situazione, come sta avvenendo. Ringrazio volontari e tecnici per l'intervento tempestivo».
 

IDROCARBURI NEL MUSON, SITUAZIONE SOTTO CONTROLLO

L'allarme inquinamento nel Muson dei Sassi aveva fatto scattare, ieri pomeriggio, una vera e propria task force: Polizia Locale, Protezione Civile, Arpav e AcegasApsAmga, in seguito a una segnalazione di sversamento di idrocarburi nelle acque del Muson dei Sassi arrivata intorno alle 15 di ieri, si erano attivati immediatamente, collocando dei pannelli assorbenti all'altezza del Ponte della Castagnara per fermare il procedere della macchia. Sul posto si sono recati anche gli assessori all’Ambiente, Chiara Gallani, e alla Protezione Civile, Andrea Micalizzi, del comune di Padova, l'assessore all'Ambiente di Vigodarzere, oltre ai tecnici di Arpav, ai volontari della Protezione civile di Vigodarzere e Cadoneghe e alle polizie locali dei comuni coinvolti. 

«Con un lavoro di squadra, siamo riusciti a localizzare la macchia e a contenere l’inquinamento – sottolinea l’assessora Gallani – I pannelli, poco più di 10 metri di barriera oleoassorbente, hanno funzionato molto bene verranno rimossi presumibilmente entro un paio di giorni, quando il fenomeno si sarà completamente esaurito. Una volta rimosse le barriere non verranno smaltite in inceneritore, ma in un impianto autorizzato. Per quanto riguarda la salubrità dell'acqua, Arpav sta tenendo sotto controllo la situazione: in questi casi, che purtroppo ogni tanto accadono, il posizionamento delle barriere in pochi giorni risolve la situazione, come sta avvenendo. Ringrazio volontari e tecnici per l'intervento tempestivo».
 

Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@fintrading.tv

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy
Informativa estesa cookie