TRAGEDIA IN ACCIAIERIA, COLATA INVESTE OPERAI
14/05/2018 16:53

Sono circa le 8 di una domenica di festa, quella della mamma. Ma per i turnisti a ciclo continuo delle Acciaierie Venete è un giorno di lavoro come tanti altri. Improvvisamente per cause ancora in fase di accertamento una siviera, un grande contenitore utilizzato per la movimentazione dell'acciaio liquido, cade dall'altezza di circa 3/5m impattando rovinosamente al suolo. La siviera conteneva circa 90 tonnellate di acciaio incandescente che a causa dell'impatto al suolo investe due operai, Simone Vivian, residente a Vigonovo, e David Frederic Gerard Di Natale, italo-francese residente a Santa Maria di Sala. Altri due, Marian Bratu, nato in Romania e residente a Cadoneghe e Sergio Todita originario della Moldavia vengono investiti dall'onda di calore fuoriuscita dalla siviera mentre assistono alle operazioni da una rampa sopra elevata. I 4 vengono ricoverati con urgenza presso i centri grandi ustionati di Cesena , Verona e Padova per aver riportato ustioni del 70% e del 100%. Tre di loro sono in gravissime condizioni mentre uno di loro è stato dimesso il giorno stesso dell'incidente e ha potuto trascorrere la notte in famiglia. Oggi la produzione presso lo stabilimento di via Riviera Francia in zona industriale si è fermata per volere della Dirigenza e delle sigle Sindacali ma anche per permettere agli inquirenti, che hanno sequestrato l'area, di capire le dinamiche dell'incidente. Due i siti di Acciaierie Venete a Padova, per un totale di circa 500 lavoratori specializzati nella lavorazione di acciai speciali per la produzione di automotive.

TRAGEDIA IN ACCIAIERIA, COLATA INVESTE OPERAI

Sono circa le 8 di una domenica di festa, quella della mamma. Ma per i turnisti a ciclo continuo delle Acciaierie Venete è un giorno di lavoro come tanti altri. Improvvisamente per cause ancora in fase di accertamento una siviera, un grande contenitore utilizzato per la movimentazione dell'acciaio liquido, cade dall'altezza di circa 3/5m impattando rovinosamente al suolo. La siviera conteneva circa 90 tonnellate di acciaio incandescente che a causa dell'impatto al suolo investe due operai, Simone Vivian, residente a Vigonovo, e David Frederic Gerard Di Natale, italo-francese residente a Santa Maria di Sala. Altri due, Marian Bratu, nato in Romania e residente a Cadoneghe e Sergio Todita originario della Moldavia vengono investiti dall'onda di calore fuoriuscita dalla siviera mentre assistono alle operazioni da una rampa sopra elevata. I 4 vengono ricoverati con urgenza presso i centri grandi ustionati di Cesena , Verona e Padova per aver riportato ustioni del 70% e del 100%. Tre di loro sono in gravissime condizioni mentre uno di loro è stato dimesso il giorno stesso dell'incidente e ha potuto trascorrere la notte in famiglia. Oggi la produzione presso lo stabilimento di via Riviera Francia in zona industriale si è fermata per volere della Dirigenza e delle sigle Sindacali ma anche per permettere agli inquirenti, che hanno sequestrato l'area, di capire le dinamiche dell'incidente. Due i siti di Acciaierie Venete a Padova, per un totale di circa 500 lavoratori specializzati nella lavorazione di acciai speciali per la produzione di automotive.

Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@fintrading.tv

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy
Informativa estesa cookie
CAMPODARSEGO E GHERON SRL INSIEME PER GLI ANZIANI   Grande l'impegno dell'Amministrazione del Comune di Campodarsego, ...

CADONEGHE: POLEMICHE SUL SERVIZIO MENSE SCOLASTICHE Non fa certo piacere trovare...

TOMBOLO: CON TENACIA CONTRO LA GLOBALIZZAZIONE  Tombolo, nell'Alta padovana. L'...

CADONEGHE, COMUNE SENSIBILE AL RANDAGISMO FELINO  Per il bene delle piccole bestiole e della pubblica salute il Comune di Cadoneghe, nell'Alta padovana, invita...

VENETISTA PREFERISCE IL CARCERE AI SERVIZI SOCIALI  Determinato fino in fondo nel disconoscere lo Stato italiano e le sue leggi, un venetis...

TITOLARE MINIMARKET, ABUSA E SFRUTTA COMMESSA  Condanna di 5 anni e 6 mesi per il titolare di un minimarket di Campodoro, Comune dell'Alta padovana. L'uomo, un...

EVENTI DI PIAZZA A BORGORICCO, COMMERCIANTI DIVISI   Indecisi sul da farsi gli esercenti del centro a Borgoricco. Le opinioni si spaccano sull'utilità degli ...

"GIOVANI" PER LEGGE FORNERO,"VECCHI" PER LA NESTLE'    San Giorgio in Bosco, comune dell'Alta padovana in cui da anni opera uno dei tanti...

CAMPOSAMPIERO PREMIA LA POESIA RELIGIOSA  Giunto alla XXIV edizione , il "Premio Camposampiero di Poesia Religiosa" torna a rivivere nel ricordo di padre David Maria Turoldo che p...

BANCO ALIMENTARE, "I POVERI AIUTANO I POVERI" Noto ai più, l'impegno dei nostri...