MESTRE,TENTA DI ELUDERE CONTROLLI FERMATO KOSOVARO
12/06/2018 15:27

Il Compartimento Polizia Ferroviaria per il Veneto sta attuando una serie di potenziati servizi di prevenzione e repressione dei reati nelle stazioni e sui treni circolanti sui tratti di linea ferroviaria di competenza. In particolare, il piano di prevenzione viene attuato dal personale appartenente alla specialità Polizia Ferroviaria che opera sia in uniforme che in abiti borghesi. Il controllo del territorio viene completato attraverso un attento servizio di monitoraggio delle aree più frequentate delle stazioni assicurato dai sistemi di videosorveglianza. Nel corso del pomeriggio di ieri, personale della Sezione Polizia Ferroviaria di Mestre transitando nell’atrio di quella stazione notava la presenza di un giovane, verosimilmente dell’est, che alla vista degli agenti cambiava repentinamente la direzione di marcia, dando l’impressione di voler scongiurare la possibilità di poter incorrere in un controllo. Gli agenti, insospettiti lo fermavano immediatamente e, a seguito della consultazione degli archivi informatici delle Forze di Polizia, riscontravano che il predetto, diciottenne kosovaro, risultava gravato dall’ Ordine di esecuzione della misura cautelare del collocamento in comunità. Il giovane in questione, infatti, nel dicembre scorso, ancora minorenne, aveva perpetrato un furto in un negozio di abbigliamento prelevando merce per un valore di circa 300 euro.

MESTRE,TENTA DI ELUDERE CONTROLLI FERMATO KOSOVARO

Il Compartimento Polizia Ferroviaria per il Veneto sta attuando una serie di potenziati servizi di prevenzione e repressione dei reati nelle stazioni e sui treni circolanti sui tratti di linea ferroviaria di competenza. In particolare, il piano di prevenzione viene attuato dal personale appartenente alla specialità Polizia Ferroviaria che opera sia in uniforme che in abiti borghesi. Il controllo del territorio viene completato attraverso un attento servizio di monitoraggio delle aree più frequentate delle stazioni assicurato dai sistemi di videosorveglianza. Nel corso del pomeriggio di ieri, personale della Sezione Polizia Ferroviaria di Mestre transitando nell’atrio di quella stazione notava la presenza di un giovane, verosimilmente dell’est, che alla vista degli agenti cambiava repentinamente la direzione di marcia, dando l’impressione di voler scongiurare la possibilità di poter incorrere in un controllo. Gli agenti, insospettiti lo fermavano immediatamente e, a seguito della consultazione degli archivi informatici delle Forze di Polizia, riscontravano che il predetto, diciottenne kosovaro, risultava gravato dall’ Ordine di esecuzione della misura cautelare del collocamento in comunità. Il giovane in questione, infatti, nel dicembre scorso, ancora minorenne, aveva perpetrato un furto in un negozio di abbigliamento prelevando merce per un valore di circa 300 euro.

Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@fintrading.tv

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy
Informativa estesa cookie