IL VALORE DELLE VITE MAI VISSUTE

il-valore-delle-vite-mai-vissute
14 Giugno 2018 17:21

Iniziativa sensibile e ammirevole quella inaugurata a Torri di Quartesolo, in provincia di Vicenza, dall’assessore regionale all’istruzione e al lavoro, insieme al sindaco e al direttore generale dell’azienda Ulss “Berica”. Si tratta di un’area di sepoltura esclusivamente dedicata ai bambini dimenticati, in bilico tra un mondo in cui la vita si mescola alla morte generando un groviglio di dolore che getta le famiglie nello sconforto e nel tormento. Stiamo parlando dei cosiddetti “bimbi mai nati”, quelli che hanno conosciuto la crudeltà e l’ingiustizia del mondo ancor prima di poter beneficiare delle sue meraviglie. Un importante contributo a questo progetto volto a ridare dignità alle creature più fragili e indifese è stato fornito dal Movimento Aiuto alla Vita del Veneto e di Vicenza, che quotidianamente si impegna nell’affrontare simili questioni. Nello specifico, l’avvenuta modifica della legge funeraria prevede l’obbligo di informare le famiglie riguardo all’eventualità di dare sepoltura anche ai bambini scomparsi prima delle 28 settimane di gestazione. “Un esempio di civiltà, nel rispetto della vita sin dal suo concepimento”: queste le parole dell’assessore regionale all’istruzione e al lavoro, che esprime tutto il suo orgoglio nell’ essere stata la prima firmataria di un emendamento a sostegno di una delle prime aree create in Veneto per il rispetto della vita umana.

FacebookTwitterLinkedIn

leave a reply