CAPORALATO, 3 ARRESTI TRA PADOVA, VERONA E PERUGIA
12/09/2018 17:15

Operazione questa mattina, del Comando Carabinieri per la tutela del Lavoro in collaborazione con l'Ispettorato Nazionale del Lavoro, che ha portato all'arresto di 3 persone nelle province di Perugia, Verona e Padova, responsabili del reato di associazione per delinquere finalizzata alla commissione del reato di intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro, cosidetto “caporalato”, aggravato dalla violenza, dalla minaccia e dai maltrattamenti, nonché approfittando dello stato di bisogno dei lavoratori (prevalentemente romeni ed albanesi). I militari hanno identificare il “caporale”, cioè colui il quale fungeva da caposquadra che è stato trovato in possesso di appunti su cui erano annotati i programmi ed i luoghi di lavoro, i nominativi del personale impiegato, la paga, dai 4 ai 5 euro all’ora per 11 ore lavorative al giorno . I lavoratori erano impiegati, soprattutto in agricoltura, ma anche in edilizia, presso imprese in varie località del territorio nazionale (prevalentemente in Toscana e in Veneto) ma anche all’Estero (Svizzera). L’ulteriore attività investigativa ha consentito di acclarare che il “caporale” a sua volta faceva capo ad un altro soggetto, vertice dell’organizzazione. Accertato inoltre il mancato versamento dei contributi previdenziali INPS per un ammontare di quasi 500.000 Euro.

CAPORALATO, 3 ARRESTI TRA PADOVA, VERONA E PERUGIA

Operazione questa mattina, del Comando Carabinieri per la tutela del Lavoro in collaborazione con l'Ispettorato Nazionale del Lavoro, che ha portato all'arresto di 3 persone nelle province di Perugia, Verona e Padova, responsabili del reato di associazione per delinquere finalizzata alla commissione del reato di intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro, cosidetto “caporalato”, aggravato dalla violenza, dalla minaccia e dai maltrattamenti, nonché approfittando dello stato di bisogno dei lavoratori (prevalentemente romeni ed albanesi). I militari hanno identificare il “caporale”, cioè colui il quale fungeva da caposquadra che è stato trovato in possesso di appunti su cui erano annotati i programmi ed i luoghi di lavoro, i nominativi del personale impiegato, la paga, dai 4 ai 5 euro all’ora per 11 ore lavorative al giorno . I lavoratori erano impiegati, soprattutto in agricoltura, ma anche in edilizia, presso imprese in varie località del territorio nazionale (prevalentemente in Toscana e in Veneto) ma anche all’Estero (Svizzera). L’ulteriore attività investigativa ha consentito di acclarare che il “caporale” a sua volta faceva capo ad un altro soggetto, vertice dell’organizzazione. Accertato inoltre il mancato versamento dei contributi previdenziali INPS per un ammontare di quasi 500.000 Euro.

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy