RUBA IN UN NEGOZIO DI BICICLETTE, ARRESTATO ROMENO
22/10/2018 13:22

I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Abano Terme hanno arrestato in flagranza del reato di furto aggravato Stefan Dumitru CARAUSU, 23enne rumeno dimorante a Padova, privo di occupazione, gravato da pregiudizi di polizia, regolare sul territorio nazionale.

Alle ore 04:50 circa di domenica 21 ottobre u.s., la Centrale Operativa dei CC di Abano Terme inviava una pattuglia radiomobile in servizio perlustrativo in via Battaglia n.129 di Albignasego (PD), ove erano stati segnalati da un privato cittadino la presenza di un vistoso danneggiamento della vetrina del negozio “cicli Morbiato” e la sagoma indistinta di una persona che si muoveva all’interno dell’esercizio commerciale.

Giunti in loco in pochissimi attimi, i militari notavano che proprio in quel momento una persona travisata con il cappuccio di una felpa stava uscendo dal buco presente sulla vetrina adiacente all’ingresso del negozio con un computer portatile sotto il braccio.

L’individuo, sprovvisto di documenti di identificazione, veniva subito bloccato e la successiva perquisizione sulla persona si concludeva con esito positivo, permettendo il rinvenimento di 95,00 Euro in banconote e 10,60 Euro in moneta celate all’interno delle tasche dei pantaloni, pari al fondo cassa trafugato dal malfattore dal negozio unitamente al PC sopra citato. Veniva anche rinvenuto  dagli operanti il tombino in cemento utilizzato per “spaccare” la vetrina del negozio e la refurtiva veniva contestualmente restituita al proprietario, visibilmente soddisfatto per il recupero del maltolto.

I successivi accertamenti facevano emergere che il CARAUSU annoverava diversi precedenti specifici, essendo stato denunciato dalle Forze dell’Ordine in ben cinque occasioni (l’ultima solo una decina di giorni addietro) per furti, tentati furti e danneggiamenti ai danni di abitazioni e negozi del padovano.

Gli uomini del Tenente Troiano dichiaravano quindi il CARUASU in stato di arresto ed il P.M. di turno della Procura della Repubblica di Padova, Sost. Proc. Dott.ssa Maria D’ARPA, ne disponeva la collocazione all’interno delle camere di sicurezza del Comando dell’Arma di Viale delle Terme, sino al rito direttissimo fissato per le 11:30 di lunedì 22 ottobre 2018.

Al termine dell’udienza, il GIP ha convalidato l’arresto disponendo per l’indagato la misura cautelare dell’obbligo di dimora nel Comune di Padova, concedendo i termini di difesa richiesti e fissando la prossima udienza per il 10.12.2018

RUBA IN UN NEGOZIO DI BICICLETTE, ARRESTATO ROMENO

I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Abano Terme hanno arrestato in flagranza del reato di furto aggravato Stefan Dumitru CARAUSU, 23enne rumeno dimorante a Padova, privo di occupazione, gravato da pregiudizi di polizia, regolare sul territorio nazionale.

Alle ore 04:50 circa di domenica 21 ottobre u.s., la Centrale Operativa dei CC di Abano Terme inviava una pattuglia radiomobile in servizio perlustrativo in via Battaglia n.129 di Albignasego (PD), ove erano stati segnalati da un privato cittadino la presenza di un vistoso danneggiamento della vetrina del negozio “cicli Morbiato” e la sagoma indistinta di una persona che si muoveva all’interno dell’esercizio commerciale.

Giunti in loco in pochissimi attimi, i militari notavano che proprio in quel momento una persona travisata con il cappuccio di una felpa stava uscendo dal buco presente sulla vetrina adiacente all’ingresso del negozio con un computer portatile sotto il braccio.

L’individuo, sprovvisto di documenti di identificazione, veniva subito bloccato e la successiva perquisizione sulla persona si concludeva con esito positivo, permettendo il rinvenimento di 95,00 Euro in banconote e 10,60 Euro in moneta celate all’interno delle tasche dei pantaloni, pari al fondo cassa trafugato dal malfattore dal negozio unitamente al PC sopra citato. Veniva anche rinvenuto  dagli operanti il tombino in cemento utilizzato per “spaccare” la vetrina del negozio e la refurtiva veniva contestualmente restituita al proprietario, visibilmente soddisfatto per il recupero del maltolto.

I successivi accertamenti facevano emergere che il CARAUSU annoverava diversi precedenti specifici, essendo stato denunciato dalle Forze dell’Ordine in ben cinque occasioni (l’ultima solo una decina di giorni addietro) per furti, tentati furti e danneggiamenti ai danni di abitazioni e negozi del padovano.

Gli uomini del Tenente Troiano dichiaravano quindi il CARUASU in stato di arresto ed il P.M. di turno della Procura della Repubblica di Padova, Sost. Proc. Dott.ssa Maria D’ARPA, ne disponeva la collocazione all’interno delle camere di sicurezza del Comando dell’Arma di Viale delle Terme, sino al rito direttissimo fissato per le 11:30 di lunedì 22 ottobre 2018.

Al termine dell’udienza, il GIP ha convalidato l’arresto disponendo per l’indagato la misura cautelare dell’obbligo di dimora nel Comune di Padova, concedendo i termini di difesa richiesti e fissando la prossima udienza per il 10.12.2018

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy