LA SETTANTENNE E I RAGAZZINI SPACCIATORI: ARRESTATI
27/11/2018 15:16

Una donna italo-argentina di 67 anni e due ragazzi giovanissimi, entrambi padovani e uno di loro addirittura minorenne, sono stati arrestati nella serata di ieri dalla Squadra Mobile di Padova, poco dopo essere usciti dal casello di Padova Ovest. Per tutti e tre la pesante accusa di illecita detenzione di sostanza stupefacente: sono stati trovati, nella loro auto, in possesso di più di 5 kg di hashish e quasi 400 grammi di cocaina, oltre a ingenti somme di denaro contante. 

Il blitz è scattato ieri sera, intorno alle 21, quando una pattuglia in servizio al casello autostradale di Padova ovest ha notato una Fiat Panda, di colore giallo, che uscita dal casello procedeva con un andamento incerto e ambiguo. Gli agenti hanno deciso di fermare il mezzo: la donna alla guida, Maria Cristina Olivieri, di quasi 70 anni, nata in Argentina ma a tutti gli effetti italiana, è subito apparsa molto nervosa. Dal controllo del mezzo, è spuntato uno zainetto che conteneva dieci panetti di hashish, per un totale di più di 5 chilogrammi, mentre all'interno del giubbotto di uno dei due ragazzi sistemati sul sedile posteriore, un padovano classe 1999 e un padovano, minorenne, nato nel 2000, un pacco di cellophane contenente 300 grammi di cocaina. Nel portafogli del minorenne, sono stati poi rinvenuti e sequestrati 1.700€ in contanti: per tutti e tre, è scattato l'arresto con l'accusa di spaccio.

LA SETTANTENNE E I RAGAZZINI SPACCIATORI: ARRESTATI

Una donna italo-argentina di 67 anni e due ragazzi giovanissimi, entrambi padovani e uno di loro addirittura minorenne, sono stati arrestati nella serata di ieri dalla Squadra Mobile di Padova, poco dopo essere usciti dal casello di Padova Ovest. Per tutti e tre la pesante accusa di illecita detenzione di sostanza stupefacente: sono stati trovati, nella loro auto, in possesso di più di 5 kg di hashish e quasi 400 grammi di cocaina, oltre a ingenti somme di denaro contante. 

Il blitz è scattato ieri sera, intorno alle 21, quando una pattuglia in servizio al casello autostradale di Padova ovest ha notato una Fiat Panda, di colore giallo, che uscita dal casello procedeva con un andamento incerto e ambiguo. Gli agenti hanno deciso di fermare il mezzo: la donna alla guida, Maria Cristina Olivieri, di quasi 70 anni, nata in Argentina ma a tutti gli effetti italiana, è subito apparsa molto nervosa. Dal controllo del mezzo, è spuntato uno zainetto che conteneva dieci panetti di hashish, per un totale di più di 5 chilogrammi, mentre all'interno del giubbotto di uno dei due ragazzi sistemati sul sedile posteriore, un padovano classe 1999 e un padovano, minorenne, nato nel 2000, un pacco di cellophane contenente 300 grammi di cocaina. Nel portafogli del minorenne, sono stati poi rinvenuti e sequestrati 1.700€ in contanti: per tutti e tre, è scattato l'arresto con l'accusa di spaccio.

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy