“GIOVANI” PER LEGGE FORNERO,”VECCHI” PER LA NESTLE’

28 Novembre 2018 19:38

"GIOVANI" PER LEGGE FORNERO,"VECCHI" PER LA NESTLE'    San Giorgio in Bosco, comune dell'Alta padovana in cui da anni opera uno dei tanti rami logistici produttivi della multinazionale svizzera Nestlè con 323.000 dipendenti solo nel 2017. E' proprio in questo stabilimento, a poche centinaia di metri dalla Ss47 Valsugana, che alcuni lavoratori rischiano il posto a causa di un riassetto aziendale. A sentire il Sindaco, Renato Roberto Miatello che si è confrontato con chi autorizzato dall'Azienda, il Dr.Nazareno Piermarini, pare sia più un accompagnamento alla pensione e non tanto un vero e proprio licenziamento grazie forse anche alle politiche di etica aziendale. Licenziare però può essere indice di possibile azienda in crisi, non è questo il caso smentisce categoricamente il Sindaco. L'accordo firmato dalla sigle Sindacali coinvolge 55 lavoratori tra i quali 37 identificati tra i possibili esuberi o prossimi per anzianità alla pensione, 11 accetteranno il demansionamento ma con stipendio e inquadramento immutati, i 7 restanti dovranno decidere a breve il da farsi. Restano infatti 120 giorni a partire dal 14 novembre data della sottoscrizione dell'accordo. Preoccupazione resta però per l'erogazione in un unica soluzione della pensione che potrebbe essere spesa troppo frettolosamente dai meno accorti. Le interviste a Renato Roberto Miatello, Sindaco Comune di San Giorgio in Bosco, Francesca Crivellaro Segretaria generale della Flai Cgil di Padova e Elio Antonini Rsu Cgil Azienda Vera San Pellegrino.

 

Se vuoi le nostre telecamere nel tuo Comune, inviaci un video messaggio al numero WhatsApp della Redazione TV7 , 345 5858334 o scrivi a redazione@gruppotv7.com

FacebookTwitterLinkedIn

leave a reply