RITIRO NAZISTA IN ALTA, TRAGEDIA CHE ANCORA DIVIDE
24/04/2019 18:11

RITIRO NAZISTA IN ALTA, TRAGEDIA CHE ANCORA DIVIDE --- Le atrocità vissute dalla popolazione dell'#Altapadovana durante la ritirata tedesca, si prestano a varie interpretazioni. La tendenza è quella di colpevolizzare i partigiani, accusandoli di aver ostacolato l'uscita dai territori italiani dei nazisti, scatenando rappresaglie che hanno portato alla morte più di 200 persone. Due, tra i molti episodi dividono le parti. Il 27 aprile del '45, a Santa Giustina in Colle perdono la vita sotto il campanile della chiesa 18 persone e altri 6 nel territorio del piccolo comune per un totale di 24 martiri. A scatenare la plateale carneficina la rottura dell'accordo tra i nazi-fascisti e partigiani per una “fuori uscita morbida”, mediata parrebbe, dal parroco locale ucciso, oltre agli altri, con il suo cooperatore per punire la rottura del patto. Altri raccontano invece, dell'uccisione di due soldati tedeschi come causa scatenante. Il 29 aprile durante la ritirata della 29a divisione corazzata “Falcke”, vengono rastrellati molti civili nelle frazioni di San Giorgio in Bosco , Villa del Conte, San Martino di Luopari. I prigionieri servono per evitare attacchi e per sgomberare le strade ostruite dai partigiani. In 125 troveranno la morte a Castello di Godego nel trevigiano. L'intervista allo Storico e scrittore, Egidio Ceccato

RITIRO NAZISTA IN ALTA, TRAGEDIA CHE ANCORA DIVIDE

RITIRO NAZISTA IN ALTA, TRAGEDIA CHE ANCORA DIVIDE --- Le atrocità vissute dalla popolazione dell'#Altapadovana durante la ritirata tedesca, si prestano a varie interpretazioni. La tendenza è quella di colpevolizzare i partigiani, accusandoli di aver ostacolato l'uscita dai territori italiani dei nazisti, scatenando rappresaglie che hanno portato alla morte più di 200 persone. Due, tra i molti episodi dividono le parti. Il 27 aprile del '45, a Santa Giustina in Colle perdono la vita sotto il campanile della chiesa 18 persone e altri 6 nel territorio del piccolo comune per un totale di 24 martiri. A scatenare la plateale carneficina la rottura dell'accordo tra i nazi-fascisti e partigiani per una “fuori uscita morbida”, mediata parrebbe, dal parroco locale ucciso, oltre agli altri, con il suo cooperatore per punire la rottura del patto. Altri raccontano invece, dell'uccisione di due soldati tedeschi come causa scatenante. Il 29 aprile durante la ritirata della 29a divisione corazzata “Falcke”, vengono rastrellati molti civili nelle frazioni di San Giorgio in Bosco , Villa del Conte, San Martino di Luopari. I prigionieri servono per evitare attacchi e per sgomberare le strade ostruite dai partigiani. In 125 troveranno la morte a Castello di Godego nel trevigiano. L'intervista allo Storico e scrittore, Egidio Ceccato

Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@fintrading.tv

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy
Informativa estesa cookie
SOTTOPASSO BORGO MUSILETTO, PERICOLO INCASTRI --- La segnaletica c'è e parla chiaro avvertendo delle dimensioni del sottopasso, avverte inoltre del possibile pericolo di allagamenti eppure la fretta...

CASE ATER: A CITTADELLA INDETTO BANDO DI CONCORSO  --- E' di questi giorni la polemica legata agli aumenti del canone case Ater. Sembra però che nel comune di Cittadella in #Alt...

L'ALTA PADOVANA E' SENSIBILE AL CONSUMO DI PLASTICA --- Fortunatamente è iniziata la battaglia contro l'eccessivo consumo della plastica. M...

CADONEGHE:OPERAZIONE TRASPARENZA SCONTRO IN COMUNE --- Non si è fatta attendere la replica dell'ex Sindaco Michele Schiavo nonché esponente del Pd padovano, accusato dalla nuova Amministrazione del ...

CAMPODARSEGO 500.000 EURO DI ASFALTATURE --- Sono in via di ultimazione le asfal...

LIMENA: IL COMUNE RIDUCE APERTURA SALA DA GIOCO --- La lotta alla ludopatia vede il Comune di Limena in #Altapadovana, spuntarla contro il r...

CAMPOSAMPIERO: SOLUZIONE "TAMPONE" PER PEDIATRIA   --- Una vicenda che ha del grottesco, quella de...

CAMPOSAMPIERO, AL BONORA L'OSPEDALE DI COMUNITA' --- Festeggia il Centro Servizi per Anziani Moretti Bonora di Camposampiero in #Altapadovana, il riconoscimento...

UN SOTTOPASSO A SAN GIORGIO,AIUTO PER LA VIABILITÀ  --- Un progetto a San Giorgio delle Pertiche...

SAN PIETRO IN GU, SCOMPARE DA GIORNI ERA A TRENTO --- Era uscito di casa come se...