ARSENALE IRREGOLARE IN CASA,DENUNCIATO IMPRENDITORE
28/06/2019 13:22

Un vero e proprio arsenale, detenuto illegalmente e composto da una carabina, un fucile, una doppietta, un fucile ad aria compressa, una pistola, due revolver, una katana giapponese, un mirino ottico di precisione e 391 proiettili di vario calibro è stato scoperto dalla Guardia di finanza di Vicenza. Il ritrovamento è avvenuto nell'ambito di una attività ispettiva a carattere fiscale presso i locali aziendali di una società di capitali berica operante nel settore della commercializzazione di attrezzature per giardinaggio. Il rinvenimento ha portato alla denuncia di un 56enne e al sequestro dello stesso materiale. Ulteriori più approfondite ricerche hanno poi consentito alle fiamme gialle di trovare anche uno Spas, un fucile a canna liscia calibro 12 a doppia modalità di fuoco, semi-automatica ad alta velocità, progettato e costruito in Italia secondo le metodiche riservate alla produzione militare, con meccanismo a pompa per sparare colpi non letali a bassa potenza e con calcio retrattile.
L'imprenditore non aveva formalmente comunicato alle autorità l'esatto luogo di custodia di tali armi e munizioni e non aveva denunciato il possesso di alcune di esse. Inoltre lo stesso 56enne era sprovvisto di regolare porto d'armi avendone esibito uno scaduto da oltre un decennio e mai rinnovato.

ARSENALE IRREGOLARE IN CASA,DENUNCIATO IMPRENDITORE

Un vero e proprio arsenale, detenuto illegalmente e composto da una carabina, un fucile, una doppietta, un fucile ad aria compressa, una pistola, due revolver, una katana giapponese, un mirino ottico di precisione e 391 proiettili di vario calibro è stato scoperto dalla Guardia di finanza di Vicenza. Il ritrovamento è avvenuto nell'ambito di una attività ispettiva a carattere fiscale presso i locali aziendali di una società di capitali berica operante nel settore della commercializzazione di attrezzature per giardinaggio. Il rinvenimento ha portato alla denuncia di un 56enne e al sequestro dello stesso materiale. Ulteriori più approfondite ricerche hanno poi consentito alle fiamme gialle di trovare anche uno Spas, un fucile a canna liscia calibro 12 a doppia modalità di fuoco, semi-automatica ad alta velocità, progettato e costruito in Italia secondo le metodiche riservate alla produzione militare, con meccanismo a pompa per sparare colpi non letali a bassa potenza e con calcio retrattile.
L'imprenditore non aveva formalmente comunicato alle autorità l'esatto luogo di custodia di tali armi e munizioni e non aveva denunciato il possesso di alcune di esse. Inoltre lo stesso 56enne era sprovvisto di regolare porto d'armi avendone esibito uno scaduto da oltre un decennio e mai rinnovato.

Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy