TEOLO, SPARA ALLA FIGLIA E TENTA IL SUICIDIO
31/07/2019 11:40

Ieri sera, verso le ore 21, i Carabinieri della Compagnia di Abano Terme sono intervenuti a Teolo (PD), dove risiede una famiglia con alle dipendenze una ragazza 26enne, cingalese, che svolge l’attività di badante. Poco prima il padre di quest’ultima, 46 enne, anche lui proveniente dallo Sri Lanka  l’aveva raggiunta in casa e le aveva sparato, almeno due colpi, con un fucile da caccia calibro 9, attingendola al volto e ad un braccio. Subito dopo aveva rivolto l’arma verso di se e aveva fatto fuoco, ferendosi al volto. Non essendo riuscito nell’intento di farla finita, si era procurato un laccio tentando di impiccarsi ad una trave della tettoia dell’abitazione. Il pronto intervento dei militari accorsi ha consentito di recidere il laccio e adagiarlo a terra in attesa dei soccorsi che, dopo avere stabilizzato i due congiunti, li hanno trasportati all’ospedale di Padova, dove sono ricoverati in gravi condizioni. Non si conosce ancora esattamente quale possa essere stato il movente che ha spinto l’uomo a compiere il gesto violento nei confronti della figlia. L’uomo, come disposto dal Pubblico Ministero di turno alla Procura della Repubblica di Padova, è stato arrestato per il delitto di tentato omicidio ed è piantonato in ospedale dai Carabinieri che hanno proceduto.

TEOLO, SPARA ALLA FIGLIA E TENTA IL SUICIDIO

Ieri sera, verso le ore 21, i Carabinieri della Compagnia di Abano Terme sono intervenuti a Teolo (PD), dove risiede una famiglia con alle dipendenze una ragazza 26enne, cingalese, che svolge l’attività di badante. Poco prima il padre di quest’ultima, 46 enne, anche lui proveniente dallo Sri Lanka  l’aveva raggiunta in casa e le aveva sparato, almeno due colpi, con un fucile da caccia calibro 9, attingendola al volto e ad un braccio. Subito dopo aveva rivolto l’arma verso di se e aveva fatto fuoco, ferendosi al volto. Non essendo riuscito nell’intento di farla finita, si era procurato un laccio tentando di impiccarsi ad una trave della tettoia dell’abitazione. Il pronto intervento dei militari accorsi ha consentito di recidere il laccio e adagiarlo a terra in attesa dei soccorsi che, dopo avere stabilizzato i due congiunti, li hanno trasportati all’ospedale di Padova, dove sono ricoverati in gravi condizioni. Non si conosce ancora esattamente quale possa essere stato il movente che ha spinto l’uomo a compiere il gesto violento nei confronti della figlia. L’uomo, come disposto dal Pubblico Ministero di turno alla Procura della Repubblica di Padova, è stato arrestato per il delitto di tentato omicidio ed è piantonato in ospedale dai Carabinieri che hanno proceduto.

Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy