CONSORZIO DI BONIFICA: PROGETTO PER LA BIODIVERSITÀ
04/11/2019 14:18

“L’acqua volano per l’ambiente naturale per l’habitat di merli, usignoli e passeri nella gronda lagunare”: è il nome del Progetto Collettivo realizzato dal Consorzio di bonifica Baccaglione per creare habitat adatti a favorire la biodiversità nelle zone rurali del padovano.

Il Consorzio, già attivo nella lotta al cambiamento climatico e nel miglioramento del paesaggio, è stato affiancato nell’iniziativa da dieci aziende agricole partner, dalle Organizzazioni Professionali Agricole di Padova e Venezia e dall’Università di Padova rappresentata dal professor Maurizio Borin, direttore del Dipartimento di Agronomia, Animali, Alimenti, Risorse naturali e Ambienti.

Gli obbiettivi del progetto puntano al miglioramento della salubrità dell’aria, ad aumentare la funzione drenante del terreno e alla creazione di ambienti in cui le aziende agricole possono avere vantaggio attraverso l’utilizzo di colture no-food. Il raggiungimento di questi risultati è stato possibile grazie all’apertura di una bando regionale, PSR Veneto 2014-2020, il quale ha dato la possibilità di piantare circa 15000 alberi, circa 175000 specie erbacee e l’introduzione di circa 230 nidi. Tutto il materiale impiegato è stato messo a disposizione dal Centro Biodiversità Vegetale e Fuori Foresta di Montecchio Precalcino.

Grande è la soddisfazione del presidente del Consorzio di bonifica Baccaglione, Paolo Feraresso, il quale, oltre che a ringraziare tutti i tecnici che hanno preso parte al progetto, ribadisce l’importanza della lotta al cambiamento climatico, la quale dovrebbe essere condivisa da tutti. Anche l’assessore Regionale, Giuseppe Pan, si è congratulato con Feraresso per aver pensato e portato a termine un progetto simile e per l’importanza che viene data ai temi ambientali all’interno delle attività del Consorzio di bonifica di Baccaglione.

CONSORZIO DI BONIFICA: PROGETTO PER LA BIODIVERSITÀ

“L’acqua volano per l’ambiente naturale per l’habitat di merli, usignoli e passeri nella gronda lagunare”: è il nome del Progetto Collettivo realizzato dal Consorzio di bonifica Baccaglione per creare habitat adatti a favorire la biodiversità nelle zone rurali del padovano.

Il Consorzio, già attivo nella lotta al cambiamento climatico e nel miglioramento del paesaggio, è stato affiancato nell’iniziativa da dieci aziende agricole partner, dalle Organizzazioni Professionali Agricole di Padova e Venezia e dall’Università di Padova rappresentata dal professor Maurizio Borin, direttore del Dipartimento di Agronomia, Animali, Alimenti, Risorse naturali e Ambienti.

Gli obbiettivi del progetto puntano al miglioramento della salubrità dell’aria, ad aumentare la funzione drenante del terreno e alla creazione di ambienti in cui le aziende agricole possono avere vantaggio attraverso l’utilizzo di colture no-food. Il raggiungimento di questi risultati è stato possibile grazie all’apertura di una bando regionale, PSR Veneto 2014-2020, il quale ha dato la possibilità di piantare circa 15000 alberi, circa 175000 specie erbacee e l’introduzione di circa 230 nidi. Tutto il materiale impiegato è stato messo a disposizione dal Centro Biodiversità Vegetale e Fuori Foresta di Montecchio Precalcino.

Grande è la soddisfazione del presidente del Consorzio di bonifica Baccaglione, Paolo Feraresso, il quale, oltre che a ringraziare tutti i tecnici che hanno preso parte al progetto, ribadisce l’importanza della lotta al cambiamento climatico, la quale dovrebbe essere condivisa da tutti. Anche l’assessore Regionale, Giuseppe Pan, si è congratulato con Feraresso per aver pensato e portato a termine un progetto simile e per l’importanza che viene data ai temi ambientali all’interno delle attività del Consorzio di bonifica di Baccaglione.

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
TAMPONI IN FARMACIA: ADESIONI IN CRESCITA-----Sempre più farmacie del territorio, hanno aderito in questi giorni all’accordo con la Regio...

STABILE LA VENDITA DEI TABACCHI ----Nonostante le chiusure i blocchi dei confini e tutto ciò che stiamo patendo per contenere il diffondersi dei contagi, sembr...

IL COVID COLPISCE IL TURISMO TERMALE - La pandemia da Covid ha colpito il turismo termale in Veneto, nel corso del 2020 infatti ben 8 ospiti su 10 non sono arrivati. Le restrizioni...

IL COVID CAMBIA LE ABITUDINI DEL FINE SETTIMANA - Il covid ha imposto delle limitazioni che hanno modificato le nostre giornate, principalmente le abitudini del fine settimana. Non sempre è possibile...

L'AGRICOLTURA RISENTE DEGLI EFFETTI DELLA PANDEMIA - L'agricoltura in Veneto è stata penalizzata dalle restrizioni dovute al Covid, ma è sopravissuta grazie ai 148 milioni di euro di contributi. Ne...

CRISI DEL GOVERNO: COSA NE PENSANO I PADOVANI - Mercoledì sera con l'annuncio di Matteo Renzi rigua...

DIOCESI DI PADOVA: UN VADEMECUM A TUTELA DEI MINORI - La Diocesi di Padova introduce un vademecum che riguarda la tutela dei minorenni. Una guida che definisce i requisiti e i com...

PADOVANI PRONTI A TORNARE NEI BAR E RISTORANTI - Bar e ristoranti sono pronti a riaprire le loro attività, se necessario anche protestando...

CARBURANTI, ORA I PREZZI RITORNANO A SALIRE - Il decreto del Mise con l'inizio del nuovo anno ha stabilito un aumento graduale del carburante. Un incremento dovuto all'aumento dei costi di gestione e...

TEST RAPIDI IN ALTRE DIECI FARMACIE: ECCO QUALI - Prosegue la campagna di adesione delle farmacie al...