CONSORZIO DI BONIFICA: PROGETTO PER LA BIODIVERSITÀ
04/11/2019 14:18

“L’acqua volano per l’ambiente naturale per l’habitat di merli, usignoli e passeri nella gronda lagunare”: è il nome del Progetto Collettivo realizzato dal Consorzio di bonifica Baccaglione per creare habitat adatti a favorire la biodiversità nelle zone rurali del padovano.

Il Consorzio, già attivo nella lotta al cambiamento climatico e nel miglioramento del paesaggio, è stato affiancato nell’iniziativa da dieci aziende agricole partner, dalle Organizzazioni Professionali Agricole di Padova e Venezia e dall’Università di Padova rappresentata dal professor Maurizio Borin, direttore del Dipartimento di Agronomia, Animali, Alimenti, Risorse naturali e Ambienti.

Gli obbiettivi del progetto puntano al miglioramento della salubrità dell’aria, ad aumentare la funzione drenante del terreno e alla creazione di ambienti in cui le aziende agricole possono avere vantaggio attraverso l’utilizzo di colture no-food. Il raggiungimento di questi risultati è stato possibile grazie all’apertura di una bando regionale, PSR Veneto 2014-2020, il quale ha dato la possibilità di piantare circa 15000 alberi, circa 175000 specie erbacee e l’introduzione di circa 230 nidi. Tutto il materiale impiegato è stato messo a disposizione dal Centro Biodiversità Vegetale e Fuori Foresta di Montecchio Precalcino.

Grande è la soddisfazione del presidente del Consorzio di bonifica Baccaglione, Paolo Feraresso, il quale, oltre che a ringraziare tutti i tecnici che hanno preso parte al progetto, ribadisce l’importanza della lotta al cambiamento climatico, la quale dovrebbe essere condivisa da tutti. Anche l’assessore Regionale, Giuseppe Pan, si è congratulato con Feraresso per aver pensato e portato a termine un progetto simile e per l’importanza che viene data ai temi ambientali all’interno delle attività del Consorzio di bonifica di Baccaglione.

CONSORZIO DI BONIFICA: PROGETTO PER LA BIODIVERSITÀ

“L’acqua volano per l’ambiente naturale per l’habitat di merli, usignoli e passeri nella gronda lagunare”: è il nome del Progetto Collettivo realizzato dal Consorzio di bonifica Baccaglione per creare habitat adatti a favorire la biodiversità nelle zone rurali del padovano.

Il Consorzio, già attivo nella lotta al cambiamento climatico e nel miglioramento del paesaggio, è stato affiancato nell’iniziativa da dieci aziende agricole partner, dalle Organizzazioni Professionali Agricole di Padova e Venezia e dall’Università di Padova rappresentata dal professor Maurizio Borin, direttore del Dipartimento di Agronomia, Animali, Alimenti, Risorse naturali e Ambienti.

Gli obbiettivi del progetto puntano al miglioramento della salubrità dell’aria, ad aumentare la funzione drenante del terreno e alla creazione di ambienti in cui le aziende agricole possono avere vantaggio attraverso l’utilizzo di colture no-food. Il raggiungimento di questi risultati è stato possibile grazie all’apertura di una bando regionale, PSR Veneto 2014-2020, il quale ha dato la possibilità di piantare circa 15000 alberi, circa 175000 specie erbacee e l’introduzione di circa 230 nidi. Tutto il materiale impiegato è stato messo a disposizione dal Centro Biodiversità Vegetale e Fuori Foresta di Montecchio Precalcino.

Grande è la soddisfazione del presidente del Consorzio di bonifica Baccaglione, Paolo Feraresso, il quale, oltre che a ringraziare tutti i tecnici che hanno preso parte al progetto, ribadisce l’importanza della lotta al cambiamento climatico, la quale dovrebbe essere condivisa da tutti. Anche l’assessore Regionale, Giuseppe Pan, si è congratulato con Feraresso per aver pensato e portato a termine un progetto simile e per l’importanza che viene data ai temi ambientali all’interno delle attività del Consorzio di bonifica di Baccaglione.

Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@fintrading.tv

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy
Informativa estesa cookie
Tv7 con Voi del 02/12/2019 - 15 Dicembre vota per il consorzio di bonifica Ospiti:  - Maurizio Antonini, Direttore CIA Veneto - Renato Marcon, Candidato al C...

Tv7 con Voi del 7/11/2019 - Questioni di bonifica Ospiti:  - Giuseppe Romano, Presidente ANBI Veneto - Iscriviti al canale YouTube del Gruppo Tv7, e non perd...

SAN GIORGIO: ABBANDONO RIFIUTI, SPESI €30.000 L'ANNO  ---- Il primo messaggio del giorno. La segnalazione al Sindaco ...

PADOVA: IL VESCOVO IN SINAGOGA, LEGAME SEMPRE FORTE ---- Storico incontro ieri sera intorno alle ore 18 presso la Sinagoga di via Solferino a Padova tra la Comunità Ebraica e la D...

Metodo Feldenkrais, un convegno per l'apprendimento e la riabilitazione

PIAZZOLA: I BAMBINI FUTURE SENTINELLE DELL'AMBIENTE Questa mattina presso tutti i plessi scolastici nel Comune di Piazzola sul Brenta, in #Altapadovana, sono s...

1500 VENETI HANNO SCELTO PADOVA PER VIVERE - Sono molti gli spunti dell'analisi demografica indetta ogni anno dal Comune...

Tv7 con Voi del 2/7/2019 - Questioni ambientali Ospiti: - Luigi Lazzaro, Presidente Lega Ambiente V...

Un grande passo avanti per il Dipartimento di Medicina Molecolare (DMM), che ha appena reclutato il microbiologo Andrea Crisanti, precedentemente professore all’Imperial College di Londra. Si può c...

Il settore risorse umane di Padova apporta delle modifiche al numero di istrutto...