GIORNATA MONDIALE AIDS, IL BILANCIO PER IL VENETO
02/12/2019 14:51

GIORNATA MONDIALE AIDS, IL BILANCIO PER IL VENETO - Dal 1984 al 2018 sono stati poco meno di 4000 i casi notificati di AIDS in Veneto, a fronte di più di 13.000 diagnosi del virus HIV effettuate, con un netto aumento della speranza di vita dei malati dopo l'introduzione della Terapia Antiretrovirale Altamente Attiva (HAART) nel 1996. Al 2018 il quadro sanitario vede una probabilità di sopravvivenza del 68% per i malati, percentuale che aumenta al 77% a distanza di cinque anni dalla diagnosi. Sono questi i dati elaborati dalla Direzione Prevenzione dell'Area Sanità e Sociale della Regione in occasione della Giornata Mondiale della Lotta all'AIDS, tenutasi il 1 dicembre. La Regione Veneto è sempre stata in prima linea in materia di cura e prevenzione, nell'introduzione di nuovi farmaci e nell'adeguamento alle linee guida nazionali, ma il test e la diagnosi precoce rimangono gli strumenti più efficaci per contrastare la malattia. "La soglia di attenzione e la prevenzione rimangono comunque molto alte - sottolinea l'Assessore alla Sanità Manuela Lanzarin - perché, ad esempio, non è stimabile il numero di persone che potrebbero aver contratto la malattia, ma che non ne sono ancora a conoscenza perché non hanno effettuato il test. A queste persone rivolgo un appello a fare gli esami, se solo si rendono conto di aver tenuto comportamenti a rischio. Le cure ci sono e sono efficaci. Ne va della loro salute e di quella di persone, magari ignare, con le quali avessero contatti adatti alla  trasmissione della malattia". In Veneto è possibile effettuare il test per HIV in maniera anonima e gratuita nei Centri di Malattie Infettive, presenti nei capoluoghi di provincia e in altri due centri locali, senza alcuna impegnativa.

GIORNATA MONDIALE AIDS, IL BILANCIO PER IL VENETO

GIORNATA MONDIALE AIDS, IL BILANCIO PER IL VENETO - Dal 1984 al 2018 sono stati poco meno di 4000 i casi notificati di AIDS in Veneto, a fronte di più di 13.000 diagnosi del virus HIV effettuate, con un netto aumento della speranza di vita dei malati dopo l'introduzione della Terapia Antiretrovirale Altamente Attiva (HAART) nel 1996. Al 2018 il quadro sanitario vede una probabilità di sopravvivenza del 68% per i malati, percentuale che aumenta al 77% a distanza di cinque anni dalla diagnosi. Sono questi i dati elaborati dalla Direzione Prevenzione dell'Area Sanità e Sociale della Regione in occasione della Giornata Mondiale della Lotta all'AIDS, tenutasi il 1 dicembre. La Regione Veneto è sempre stata in prima linea in materia di cura e prevenzione, nell'introduzione di nuovi farmaci e nell'adeguamento alle linee guida nazionali, ma il test e la diagnosi precoce rimangono gli strumenti più efficaci per contrastare la malattia. "La soglia di attenzione e la prevenzione rimangono comunque molto alte - sottolinea l'Assessore alla Sanità Manuela Lanzarin - perché, ad esempio, non è stimabile il numero di persone che potrebbero aver contratto la malattia, ma che non ne sono ancora a conoscenza perché non hanno effettuato il test. A queste persone rivolgo un appello a fare gli esami, se solo si rendono conto di aver tenuto comportamenti a rischio. Le cure ci sono e sono efficaci. Ne va della loro salute e di quella di persone, magari ignare, con le quali avessero contatti adatti alla  trasmissione della malattia". In Veneto è possibile effettuare il test per HIV in maniera anonima e gratuita nei Centri di Malattie Infettive, presenti nei capoluoghi di provincia e in altri due centri locali, senza alcuna impegnativa.

Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@fintrading.tv

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy
Informativa estesa cookie
SCUOLA, IN VENETO STUDIARE PAGA - I giovani che conseguono una laurea o un diploma trovano lavoro più facilmente, speci...

SANITÀ:DIVARIO STIPENDI, LA REGIONE CERCA SOLUZIONI ---- Potrebbe essere sanato il divario economico che vedrebbe i medici dell'Azienda Ospedaliera di Padova percepire compensi in...

120 dipendenti dell'Ulss 6 Euganea hanno dato una grande lezione di umanità e coesione lavorativa con un gesto di grande solidarietà nei confronti di una loro collega. Collega ch...

Martedì 25 giugno l’Azienda Ospedaliera di Padova inizierà a ricevere 600 nuovi letti di ultima generazione che andranno a sostituire qu...

IL SANT'ANTONIO NON CHIUDERÀ, SI PENSA LA CESSIONE - L'assessore alla Sanità Lanzarin assicura che il polo ospedaliero...

VENETO SÌ TAV, SABATO A VERONA LA MANIFESTAZIONE  Il Veneto produttivo scende in piazza per dire un chiaro sì contro la cultura del no. Si terrà sabato in piazza Bra alle 10.30...

PIANO TRIENNALE SICUREZZA SCUOLE, RICHIESTI FONDI La Giunta regionale del Veneto ha approvato oggi ...

PADOVA COMBATTE L'HIV, TUTTI I PROGRESSI DELLE CURE - In occasione della trentesima giornata mondiale contro l'AIDS, che si tiene ogni primo dicembre, diamo uno sguardo alla situazione infettiva del ...

TARI: IN VENETO SI SPENDONO 236 EURO A FAMIGLIA  Ammonta a 236 euro in media nel 2018 la tassa dei rifiuti in Veneto contro i 302 euro in media in Italia, con differenze territo...

SCONTRO TRA DUE AUTO, MUORE CONDUCENTE A CAMISANO Domenica sera alle 22.45, i vigili del fuoco sono...