BIMBO SCOSSO, ANCHE LA MAMMA AL FUNERALE
08/01/2020 19:02

BIMBO SCOSSO, ANCHE LA MAMMA AL FUNERALE - Una folla silenziosa ha salutato oggi il piccolo Michele, morto a 5 mesi per le lesioni riportate dopo lo scuotimento della madre all'alba del 21 dicembre scorso. La funzione è stata celebrata nella chiesa di San Bartolomeo Apostolo a Mestrino, parrocchia in cui risiede la famiglia. Il piccolo è giunto in chiesa in una piccola bara bianca, accompagnata da un cuore di fiori rossi. A celebrare la messa don Sergio Turato che ha sottolineato come la comunità sia stata unita nell'affrontare un dramma simile e di come molte mamme siano andate da lui per raccontare la propria vicinanza alla giovane madre che ha commesso il gesto. La donna, che ha preso parte alla funzione insieme al marito e ai nonni, ora è indagata per omicidio preterintenzionale: rischia tra i 10 e i 18 anni di pena. Il pubblico ministero Roberto Piccione è in attesa dell'esito definitivo dell'autopsia per chiarire il grado di violenza delle scosse inflitte dalla madre al piccolo. Secondo l'avvocato che tutela la donna, Leonardo Massaro, la 29enne non ricorderebbe nulla di quei momenti. Stando a quanto riferito dal magistrato, la donna avrebbe detto di averlo "cullato troppo forte" perché il bambino, dopo due ore e mezza di pianto inconsolabile, non riusciva a riaddormentarsi. La coppia, che abita vicino ai nonni paterni, ha un'altra figlia di un anno e mezzo.

BIMBO SCOSSO, ANCHE LA MAMMA AL FUNERALE

BIMBO SCOSSO, ANCHE LA MAMMA AL FUNERALE - Una folla silenziosa ha salutato oggi il piccolo Michele, morto a 5 mesi per le lesioni riportate dopo lo scuotimento della madre all'alba del 21 dicembre scorso. La funzione è stata celebrata nella chiesa di San Bartolomeo Apostolo a Mestrino, parrocchia in cui risiede la famiglia. Il piccolo è giunto in chiesa in una piccola bara bianca, accompagnata da un cuore di fiori rossi. A celebrare la messa don Sergio Turato che ha sottolineato come la comunità sia stata unita nell'affrontare un dramma simile e di come molte mamme siano andate da lui per raccontare la propria vicinanza alla giovane madre che ha commesso il gesto. La donna, che ha preso parte alla funzione insieme al marito e ai nonni, ora è indagata per omicidio preterintenzionale: rischia tra i 10 e i 18 anni di pena. Il pubblico ministero Roberto Piccione è in attesa dell'esito definitivo dell'autopsia per chiarire il grado di violenza delle scosse inflitte dalla madre al piccolo. Secondo l'avvocato che tutela la donna, Leonardo Massaro, la 29enne non ricorderebbe nulla di quei momenti. Stando a quanto riferito dal magistrato, la donna avrebbe detto di averlo "cullato troppo forte" perché il bambino, dopo due ore e mezza di pianto inconsolabile, non riusciva a riaddormentarsi. La coppia, che abita vicino ai nonni paterni, ha un'altra figlia di un anno e mezzo.

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy