UOMO VIOLENTO, GIP ORDINA L'ALLONTANAMENTO DA CASA
16/01/2020 15:51

UOMO VIOLENTO, GIP ORDINA L'ALLONTANAMENTO DA CASA - La moglie l'aveva denunciato a dicembre scorso, dopo che per mesi l'aveva vessata con continue violenze e minacce, anche in presenza dei due figli piccoli. Per l'uomo, un 34enne moldavo, è giunta oggi un'ordinanza di allontanamento dalla casa familiare: sono stati i Carabinieri di Abano, in accordo con la Procura, a recapitare al marito violento l'ordine di allontanarsi dalla famiglia. La donna, a dicembre, si era recata dai Carabinieri di Monselice denunciando un’escalation di violenze da parte del coniuge, che la umiliava e la offendeva in più occasioni per motivi di gelosia. La minacciava, la picchiava e spintonava, anche in presenza dei due figli di 12 e 8 anni, impadronendosi in una circostanza del suo telefono cellulare per poterlo visionare e poi distruggendolo
gettandolo dalla finestra dell’abitazione. Col tempo, letteralmente terrorizzata, lei si era rifugiata addirittura a casa dei genitori, occasione che il marito aveva colto al balzo per costringerla quasi a non vedere più da sola i propri figli, ma solo in alcune occasioni e sempre in presenza dell’uomo o dei nonni paterni. 

UOMO VIOLENTO, GIP ORDINA L'ALLONTANAMENTO DA CASA

UOMO VIOLENTO, GIP ORDINA L'ALLONTANAMENTO DA CASA - La moglie l'aveva denunciato a dicembre scorso, dopo che per mesi l'aveva vessata con continue violenze e minacce, anche in presenza dei due figli piccoli. Per l'uomo, un 34enne moldavo, è giunta oggi un'ordinanza di allontanamento dalla casa familiare: sono stati i Carabinieri di Abano, in accordo con la Procura, a recapitare al marito violento l'ordine di allontanarsi dalla famiglia. La donna, a dicembre, si era recata dai Carabinieri di Monselice denunciando un’escalation di violenze da parte del coniuge, che la umiliava e la offendeva in più occasioni per motivi di gelosia. La minacciava, la picchiava e spintonava, anche in presenza dei due figli di 12 e 8 anni, impadronendosi in una circostanza del suo telefono cellulare per poterlo visionare e poi distruggendolo
gettandolo dalla finestra dell’abitazione. Col tempo, letteralmente terrorizzata, lei si era rifugiata addirittura a casa dei genitori, occasione che il marito aveva colto al balzo per costringerla quasi a non vedere più da sola i propri figli, ma solo in alcune occasioni e sempre in presenza dell’uomo o dei nonni paterni. 

Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy