RESPONSABILITÀ ESERCENTI:VALE REGOLA DEL BUON PADRE
25/11/2020 16:00

RESPONSABILITÀ ESERCENTI:VALE REGOLA DEL BUON PADRE----Molte le tematiche su cui il Presidente ha voluto tornare prima su tutte la spinosa questione della responsabilità per gli esercenti. L’abbassamento momentaneo della mascherina per la regolare consumazione di cibo o bevande o per il consumo di tabacchi deve, in ogni caso, essere rigorosamente limitato temporalmente alla consumazione a distanza minima di un metro da terzi, sia seduti che quando ammesso in piedi; in caso di violazione risponde sanzionatoriamente anche il gestore, eventualmente con la chiusura immediata dell’esercizio in caso di plurime violazioni. Così è riportato a grandi linee nell’ultima ordinanza che entra in vigore domani. Queste poche righe hanno gettato il panico tra la categoria. Zaia però torna ad utilizzare l’esempio del padre di famiglia per calmare gli animi. Le responsabilità ci sono ma possono essere tranquillamente gestite con la collaborazione anche e sopratutto della clientela. L’emergenza è una questione condivisa e non di pochi. Altri nodi affrontati, questa mattina con la Stampa, la mancanza di presupposti per riaprire le scuole in sicurezza il prossimo 9 dicembre e la partita della stagione invernale. Zaia propone di individuare soluzioni principalmente legate alle sanificazioni delle cabinovie e per evitare assembramenti agli impianti senza mettere quindi in ginocchio il comparto turistico invernale. Non manca di aggiornare sulla situazione Ospedaliera Padova e Rovigo le meno preoccupanti sia dal punto di vista dei ricoveri che delle terapie intensive

RESPONSABILITÀ ESERCENTI:VALE REGOLA DEL BUON PADRE

RESPONSABILITÀ ESERCENTI:VALE REGOLA DEL BUON PADRE----Molte le tematiche su cui il Presidente ha voluto tornare prima su tutte la spinosa questione della responsabilità per gli esercenti. L’abbassamento momentaneo della mascherina per la regolare consumazione di cibo o bevande o per il consumo di tabacchi deve, in ogni caso, essere rigorosamente limitato temporalmente alla consumazione a distanza minima di un metro da terzi, sia seduti che quando ammesso in piedi; in caso di violazione risponde sanzionatoriamente anche il gestore, eventualmente con la chiusura immediata dell’esercizio in caso di plurime violazioni. Così è riportato a grandi linee nell’ultima ordinanza che entra in vigore domani. Queste poche righe hanno gettato il panico tra la categoria. Zaia però torna ad utilizzare l’esempio del padre di famiglia per calmare gli animi. Le responsabilità ci sono ma possono essere tranquillamente gestite con la collaborazione anche e sopratutto della clientela. L’emergenza è una questione condivisa e non di pochi. Altri nodi affrontati, questa mattina con la Stampa, la mancanza di presupposti per riaprire le scuole in sicurezza il prossimo 9 dicembre e la partita della stagione invernale. Zaia propone di individuare soluzioni principalmente legate alle sanificazioni delle cabinovie e per evitare assembramenti agli impianti senza mettere quindi in ginocchio il comparto turistico invernale. Non manca di aggiornare sulla situazione Ospedaliera Padova e Rovigo le meno preoccupanti sia dal punto di vista dei ricoveri che delle terapie intensive

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
CABINE TELEFONICHE: INSOLITO SCRIGNO DI RICORDI----Situazione singolare, trovars...

TAMPONI IN FARMACIA: SERVIZIO UTILE ALLA COMUNITA'----Grazie all’accordo siglato lo scorso dicembre tra la Regione e le Farmacie, anche in...

IL QUESTORE: SERVE RISPETTO DELLE REGOLE ANTI COVID---La conta dei locali che hanno aderito in questi giorni all’iniziativa #ioapro1501, in contrapposizione alle vigenti norme anti Covid si ferma a ...

APPE: LA DIPLOMAZIA PER OTTENERE VITTORIE---Non si è fatta attendere la reazione della Questura alla disubbidienza gentile di alcuni esercenti della ristorazione padovana messa in atto ieri in occasi...

PROTEZIONE CIVILE PRONTA A RICEVERE IL BURIAN-----Il Burian è un vento di aria gelida, a volte molt...

ISABELLA NOVENTA, 5 ANNI DALLA SUA SCOMPARSA----Sono trascorsi 5 anni da quella notte. Tra il 15 e 16 di gennaio del 2016, scompare nel nulla Isabella Noventa, ...

#IOAPRO1501: LE SABLON SI RIBELLA ----Indubbio il coraggio e la determinazione dimostrati questa mattina da Luca Scandaletti, titolare della Pasticceria Ristorante ”Le Sablon” ...

PERDITE FATTURATO OLTRE 50% A PADOVA ---«A livello nazionale - ha affermato il ministro Speranza in aula - il tasso di occupazione delle te...

TAMPONI SULLA POPOLAZIONE, PROSEGUE LO SCREENING----Capire come il virus si propaghi all’interno della comunità. E’ questo fondamentalm...

UNIVERSITA' DI PADOVA; IL TEST SALIVARE FUNZIONA-----Le molte strategie messe in atto dall’Università di Padova hanno...