CABINE TELEFONICHE: INSOLITO SCRIGNO DI RICORDI
19/01/2021 11:10

CABINE TELEFONICHE: INSOLITO SCRIGNO DI RICORDI----Situazione singolare, trovarsi davanti a una cabina telefonica con qualcuno di giovane. Un oggetto strano ai loro occhi, capace però di accendere la curiosità. Come funziona? Dove trovavate i gettoni o le schede telefoniche? Quanto costavano? Sapevate a memoria i numeri? Buffo per noi che siamo cresciuti a colpi di interurbane, sentirsi porre queste domande. Un piacevole volo nel passato a cui nessuno riesce a sottrarsi perché legato a ricordi indelebili, tristi nel caso di amori lontani spesso vissuti in attesa di quella telefonata o anche divertenti per chi nella cabina ne ha combinate di ogni. Record di amici stipati all’interno, blocco porte in uscita al malcapitato di turno, petardo all’amico mentre telefonava e così via.. La prima cabina telefonica pubblica, risale al 10 febbraio del ‘52. La Stipel, società telefonica interregionale piemontese e lombarda concessionaria del servizio la posizionò in Piazza San Babila a Milano. Con il tempo si diffusero per tutto il Paese. Anche Padova ha avuto le sue cabine naturalmente, ora però ne sono rimaste ancora attive poco più di 100. I tempi sono cambiati, la maggior parte di noi ha in tasca un telefono che con un pizzico di fantasia possiamo considerare figlio di quelle cabine. Questo oggetto però sarà mai capace di scrivere ricordi come quelli vissuti da noi tra quelle strette pareti di vetro?#cabinetelefoniche #telefonipubblici #Stipel #TelecomItalia #gettonitelefonici #schedatelefonica #interurbana #trovatelefono #Londonphonebooth #redtelephonebox

CABINE TELEFONICHE: INSOLITO SCRIGNO DI RICORDI

CABINE TELEFONICHE: INSOLITO SCRIGNO DI RICORDI----Situazione singolare, trovarsi davanti a una cabina telefonica con qualcuno di giovane. Un oggetto strano ai loro occhi, capace però di accendere la curiosità. Come funziona? Dove trovavate i gettoni o le schede telefoniche? Quanto costavano? Sapevate a memoria i numeri? Buffo per noi che siamo cresciuti a colpi di interurbane, sentirsi porre queste domande. Un piacevole volo nel passato a cui nessuno riesce a sottrarsi perché legato a ricordi indelebili, tristi nel caso di amori lontani spesso vissuti in attesa di quella telefonata o anche divertenti per chi nella cabina ne ha combinate di ogni. Record di amici stipati all’interno, blocco porte in uscita al malcapitato di turno, petardo all’amico mentre telefonava e così via.. La prima cabina telefonica pubblica, risale al 10 febbraio del ‘52. La Stipel, società telefonica interregionale piemontese e lombarda concessionaria del servizio la posizionò in Piazza San Babila a Milano. Con il tempo si diffusero per tutto il Paese. Anche Padova ha avuto le sue cabine naturalmente, ora però ne sono rimaste ancora attive poco più di 100. I tempi sono cambiati, la maggior parte di noi ha in tasca un telefono che con un pizzico di fantasia possiamo considerare figlio di quelle cabine. Questo oggetto però sarà mai capace di scrivere ricordi come quelli vissuti da noi tra quelle strette pareti di vetro?#cabinetelefoniche #telefonipubblici #Stipel #TelecomItalia #gettonitelefonici #schedatelefonica #interurbana #trovatelefono #Londonphonebooth #redtelephonebox

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
Davvero ammirevole l’impegno del personale medico Ulss6 e dei volontari nel completare velocemente la campagna vaccinale anti Covid. Ultimi giorni per i nati nel 1940, domani si replica con il mondo...

Nonostante la recente esclusione degli esponenti leghisti veneti dalle nomine per i sottosegretari del Governo Draghi, la Lega Nord Veneto si dice ugualmente soddisfatta dei risult...

Questa mattina presso la sede della Federazione dei Comuni del Camposampierese, Olaf un pastore tedesco grigione di tre mesi, ha fatto il su...

Spesso dimentichiamo quanto sia fondamentale la prevenzione. Presi dalla frenesia dei molti impegni ...

Un’unica grande famiglia raccolta nel dolore. Così è apparsa Carmignano di Brenta questa mattina per l’ultimo sal...

Proseguono nel padovano, le vaccinazioni per i nati nel 1941. Questa mattina pre...

C’è attesa per una ripresa tra i commercianti dell’area della Basilica del Santo a Padova. Il commercio in questa zona ha fortemente risentito dell’assen...

Confermato dal Comune di Padova, dato il successo dello scorso fine settimana, il senso unico pedonale anti assembramenti. Coinvolte anche p...

Si era sentita la loro assenza. Un lungo stop imposto dall’emergenza sanitaria. Ma i piccoli punti...

Sembra che tra i fornelli dei ristoratori padovani, un piccolo raggio di sole torni a splendere. Durante i fine settimana, complice la voglia di vita che pervade un po' tutti, la fascia pranzo registr...