CARITAS ANTONIANA, OLTRE 3 MILIONI SPESI NEL 2020

27 Febbraio 2021 11:19

L’anno della pandemia non ha fermato le opere benefiche della Caritas Sant’Antonio. Ben 3 milioni e 273 mila euro spesi per 111 progetti in Italia e nel mondo, per far fronte all’emergenza sanitaria ma anche ad altri mille problemi che interessano le diverse società.
Un’annata straordinaria per la Caritas Sant’Antonio e la Basilica in generale, nel senso di extra ordinarietà: da una parte il pellegrinaggio, diventato preponderante per via telematica, dall’altra le opere di bene, svolte direttamente sul campo dalla Caritas in 4 continenti e per il 23,8% in Italia causa covid.
All’attività ordinaria, che ha a condotto 96 progetti in 31 paesi del mondo per un totale di 2 milioni e 646 mila euro, si è sommata quella straordinaria, attivata dopo lo scoppio della pandemia coronavirus in Italia e che ha visto impegnata la Basilica altri in 15 progetti condotti in 10 regioni per una spesa di 627 mila euro.
Questa attività speciale è stata possibile grazie al sostegno delle raccolte fondi e alla collaborazione di parrocchie, Caritas diocesane, associazioni, cooperative e istituti comprensivi.
Le iniziative attivate in quest’ambito continueranno per tutto il 2021, legandosi al progetto “Antonio 20-22”, che attraverserà l’Italia per accompagnare le comunità nella ricostruzione post covid.

FacebookTwitterLinkedIn

leave a reply