IL QUESTORE CHIUDE PER UN MESE UN LOCALE DI PADOVA

il-questore-chiude-per-un-mese-un-locale-di-padova
04 Marzo 2021 14:28

Ieri pomeriggio la Polizia di Stato ha notificato la sospensione della licenza al titolare di un locale di via Madonna della Salute disposta dal Questore di Padova sulla base dell’ attività di indagine svolta dalla Squadra Mobile, che si è conclusa dello scorso 25 Febbraio con l’ esecuzione di numerose misure cautelari e il sequestro di ingente quantitativo di droga, da cui è emerso che il locale costituiva il quartier generale dei trafficanti di droga, che si riunivano e intrattenevano all’interno per poi partire per l’ acquisto di sostanza stupefacente. Nel corso dell’attività di indagine è stato accertato anche il coinvolgimento di un dipendente del locale che forniva la propria autovettura per il trasporto della sostanza stupefacente acquistata dagli spacciatori.

Inoltre il 2 ottobre del 2020 la titolare del locale era stata sanzionata dalla Squadra Amministrativa della Questura di Padova per non aver messo in atto le misure basilari per la prevenzione della diffusione del Covid19, con l’irrogazione della sanzione accessoria della chiusura per 5 giorni dell’ esercizio pubblico.

Nel corso del 2019, nel corso di un controllo all’interno del locale, gli equipaggi di Volante avevano identificato 3 clienti con precedenti trovandone uno in possesso di una dose di sostanza stupefacente, mentre in una seconda circostanza erano intervenuti per una lite, identificando sul posto tre persone di cui due con precedenti di penali e di polizia per reati anche gravi.

Considerando quindi che dai controlli e dalle indagini effettuati dalla Polizia è emerso che il locale rappresenta un punto di ritrovo per spacciatori e pregiudicati, la cui presenza crea gravi turbamenti per l’ordine e la sicurezza pubblica, con potenziali pericolose ripercussioni per gli abitanti dell’intero quartiere, il Questore di Padova ha immediatamente adottato il provvedimento di chiusura temporanea dell’attività per interrompere l’abituale assembramento di individui pregiudicati e prevenire il verificarsi di gravi fatti di reato.

FacebookTwitterLinkedIn

leave a reply