CATEGORIE IN PROTESTA A PADOVA: “SIAMO ALLO STREMO”

07 Aprile 2021 13:43

Piazza Montecitorio presa d’assalto in una forte protesta contro le chiusure.

Immagini che hanno fatto il giro dell’Italia, segno tangibile di categorie economiche sempre più stanche ed irritate, di un Paese ormai allo stremo, che chiede di tornare a lavorare.

Varie forme di protesta si sono susseguite da nord a sud, raccogliendo l’adesione di ristoratori e commercianti, da mesi in bilico tra aperture e chiusure.

Confartigianato Ascom Padova ha scelto di scendere in piazza domani, davanti al Tribunale cittadino, per chiedere l’avvio di un serio programma di riaperture.

Sulla stessa linea Confesercenti, che ha scelto però la via istituzionale, consegnando al Prefetto di Padova un documento, indirizzato al premier Draghi, contenente non solo la richiesta di riaprire al più presto ma anche alcune proposte per ridare slancio all’economia, dal prolungamento della moratoria bancaria ad un intervento sulla fiscalità.

Richieste legittime, ha detto il Prefetto Franceschelli, da mesi il dialogo con le categorie è serrato.

FacebookTwitterLinkedIn

leave a reply