SOVRAPPESO: ALLARME IN PROVINCIA DI TREVISO
news locale - 21/03/2011 15:38

TREVISO, 21 MAR - Tra i trevigiani fra i 18 ed i 69 anni, quattro su dieci sono in sovrappeso o obesi (rispettivamente 108.000 e 25.000), ma non tutti ne hanno percezione. Secondo i dati dell'Azienda Ulss 9, infatti, tra gli obesi o i sovrappeso il 31% considera il proprio peso normale o addirittura scarso. Una errata percezione presente nel 37% dei casi maschili contro il 17 di quelli femminili. Al contrario, il 15% delle donne normopeso pensa di pesare troppo. Un dato, quest'ultimo, molto spesso legato a convinzioni estetiche. Il sovrappeso e l'obesità, però, rimangono l'origine di gravi complicanze patologiche. "Obesità e complicanze. Dalla fisiopatologia al trattamento nella pratica clinica" è il titolo del convegno che si terrà a Treviso, al Centro Convegni del BHR Hotel dal 24 al 26 marzo, organizzato dal prof. Giuseppe Fatati, Presidente della Fondazione ADI (Associazione Italiana di Dietetica e Nutrizione Clinica), dal prof. Roberto Vettor, Presidente della SIO (Società Italiana dell' Obesità), e dal prof. Paolo Pauletto, Direttore del Dipartimento di Medicina Interna dell'Ospedale Cà Foncello. Il 39% degli adulti con meno di 70 anni nel territorio dell'Ulss 9 è in eccesso di peso (il 30% sovrappeso e il 9% obeso), un problema che sale con il crescere dell'età (il 55% tra i 50 e i 69 anni) e che colpisce gli uomini doppiamente rispetto alle donne (53% contro 25%). Il quadro, pressoché sovrapponibile a quello nazionale (in Italia le persone in eccesso di peso sono il 42%), secondo le ricerche aziendali si aggrava se si pensa che l'84% di coloro che sono oltre il proprio peso forma ritengono di alimentarsi correttamente, mentre solo il 15% della popolazione consuma almeno 5 porzioni al giorno di frutta e verdura, secondo le raccomandazioni dei nutrizionisti, superiore comunque al 10% del dato nazionale. L'abitudine del consumo di frutta e verdura risulta più diffusa tra le donne e tra le persone tra i 35 ed i 49 anni. Appena il 19% delle persone con eccesso ponderale segue una dieta, nonostante ciò gli sia stato suggerito.

SOVRAPPESO: ALLARME IN PROVINCIA DI TREVISO

TREVISO, 21 MAR - Tra i trevigiani fra i 18 ed i 69 anni, quattro su dieci sono in sovrappeso o obesi (rispettivamente 108.000 e 25.000), ma non tutti ne hanno percezione. Secondo i dati dell'Azienda Ulss 9, infatti, tra gli obesi o i sovrappeso il 31% considera il proprio peso normale o addirittura scarso. Una errata percezione presente nel 37% dei casi maschili contro il 17 di quelli femminili. Al contrario, il 15% delle donne normopeso pensa di pesare troppo. Un dato, quest'ultimo, molto spesso legato a convinzioni estetiche. Il sovrappeso e l'obesità, però, rimangono l'origine di gravi complicanze patologiche. "Obesità e complicanze. Dalla fisiopatologia al trattamento nella pratica clinica" è il titolo del convegno che si terrà a Treviso, al Centro Convegni del BHR Hotel dal 24 al 26 marzo, organizzato dal prof. Giuseppe Fatati, Presidente della Fondazione ADI (Associazione Italiana di Dietetica e Nutrizione Clinica), dal prof. Roberto Vettor, Presidente della SIO (Società Italiana dell' Obesità), e dal prof. Paolo Pauletto, Direttore del Dipartimento di Medicina Interna dell'Ospedale Cà Foncello. Il 39% degli adulti con meno di 70 anni nel territorio dell'Ulss 9 è in eccesso di peso (il 30% sovrappeso e il 9% obeso), un problema che sale con il crescere dell'età (il 55% tra i 50 e i 69 anni) e che colpisce gli uomini doppiamente rispetto alle donne (53% contro 25%). Il quadro, pressoché sovrapponibile a quello nazionale (in Italia le persone in eccesso di peso sono il 42%), secondo le ricerche aziendali si aggrava se si pensa che l'84% di coloro che sono oltre il proprio peso forma ritengono di alimentarsi correttamente, mentre solo il 15% della popolazione consuma almeno 5 porzioni al giorno di frutta e verdura, secondo le raccomandazioni dei nutrizionisti, superiore comunque al 10% del dato nazionale. L'abitudine del consumo di frutta e verdura risulta più diffusa tra le donne e tra le persone tra i 35 ed i 49 anni. Appena il 19% delle persone con eccesso ponderale segue una dieta, nonostante ciò gli sia stato suggerito.

Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
ARRIVANO A PADOVA E TREVISO I PRIMI BANCHI  - Il Ministro Per i Rapporti con il Parlamento Federico D'Incà conferma l'arrivo entro il 4 settembre dei primi banchi scolastici dest...

ZERO NUOVI CASI A PADOVA, TREVISO, BELLUNO E ROVIGO. Sono 5.129 i #casi attualmente positivi di #Coronavirus in #Veneto,...

AMMINISTRATIVE: TREVISO ALLA LEGA, CROLLANO I DEM. Le elezioni amministrative in Veneto premiano in larga parte il centr...

Verona | Dall’inizio di novembre 10 denunce per guida di stato di ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti o psicotrope. Il pensiero vola subito...

Dopo il blitz di questa mattina a Venezia, che ha visto l'arresto di quattro attentatori che stavano progettando un clamoroso attentato a Ri...

Tv7 con Voi del 13/3/2017 - Perchè rinunciare ai capelli? Ospiti: - ENRICA BERNARDINELLO - Direttrice istituto Giglio ...

Roncade (TV)- Sono due trevigiani a rappresentare il Veneto a Roma per il Concorso Nazionale Oscar Gree di Coldiretti in...

E' Maria Scardellato il primo Sindaco donna del Comune trevigiano di Oderzo. Muli - questo il soprannome della Scardellato - ha avuto la meglio al ballottaggio ...

Tv7 con Voi del 27/04/2016 - Perchè rinunciare ai capelli? Ospiti: - ENRICA BERNARDINELLO - Direttrice istituto Giglio & Co - GIULIANO CRISTOFARO - Consulent...

Se fin da piccoli i videogiochi erano considerati un intrattenimento poco costruttivo per la crescita, c'è da ricredersi poiché è stato confermato che posson...