UCCISA IN STRADA A LUCCA: FIDANZATO CONFESSA,E' STATA LITE
news locale - 18/04/2011 09:56

LUCCA - E' stata uccisa a colpi di pistola, per strada, vicino casa, in una frazione isolata di Lucca, Piazza di Brancoli. La vittima si chiamava Laura Giannarini, badante di 44 anni, ed era originaria di Pieve di Cadore (Belluno). Poche ore dopo, interrogato in questura a Lucca, il fidanzato della donna, Igor Paolinelli, 40 anni, di Lucca, ha confessato l'omicidio. Il movente sarebbero dei dissidi di carattere sentimentale. E' stato lo stesso Paolinelli a chiamare la polizia, poco dopo aver ucciso la fidanzata. Ieri sera aveva un appuntamento con lei, poi l'incontro è degenerato. L'uomo si era presentato con la pistola, probabilmente premeditando un esito tragico. L'arma usata è una Smith & Wesson regolarmente detenuta da Paolinelli. L'uomo, attualmente disoccupato, è incensurato. Sarebbero almeno cinque i colpi esplosi contro la donna. Dopo l'omicidio, sono arrivati, oltre agli uomini della squadra mobile, le volanti, la polizia scientifica e il medico legale Stefano Pierotti, inviato dal magistrato. Appare difficile che alla scena possa aver assistito qualche testimone. Piazza di Brancoli viene descritta come una località piuttosto isolata e abitata da poche persone. E' probabile che le testimonianze dei vicini di casa della donna possano essere più significative riguardo ai frangenti successivi agli spari, intorno alle 21, e riguardo ai rapporti fra i due. L'interrogatorio di Paolinelli in questura è iniziato poco prima delle 22 ed è terminato poco prima dell'una. L'uomo era assistito dal proprio avvocato. Al termine dell'interrogatorio é stato portato in carcere

UCCISA IN STRADA A LUCCA: FIDANZATO CONFESSA,E' STATA LITE

LUCCA - E' stata uccisa a colpi di pistola, per strada, vicino casa, in una frazione isolata di Lucca, Piazza di Brancoli. La vittima si chiamava Laura Giannarini, badante di 44 anni, ed era originaria di Pieve di Cadore (Belluno). Poche ore dopo, interrogato in questura a Lucca, il fidanzato della donna, Igor Paolinelli, 40 anni, di Lucca, ha confessato l'omicidio. Il movente sarebbero dei dissidi di carattere sentimentale. E' stato lo stesso Paolinelli a chiamare la polizia, poco dopo aver ucciso la fidanzata. Ieri sera aveva un appuntamento con lei, poi l'incontro è degenerato. L'uomo si era presentato con la pistola, probabilmente premeditando un esito tragico. L'arma usata è una Smith & Wesson regolarmente detenuta da Paolinelli. L'uomo, attualmente disoccupato, è incensurato. Sarebbero almeno cinque i colpi esplosi contro la donna. Dopo l'omicidio, sono arrivati, oltre agli uomini della squadra mobile, le volanti, la polizia scientifica e il medico legale Stefano Pierotti, inviato dal magistrato. Appare difficile che alla scena possa aver assistito qualche testimone. Piazza di Brancoli viene descritta come una località piuttosto isolata e abitata da poche persone. E' probabile che le testimonianze dei vicini di casa della donna possano essere più significative riguardo ai frangenti successivi agli spari, intorno alle 21, e riguardo ai rapporti fra i due. L'interrogatorio di Paolinelli in questura è iniziato poco prima delle 22 ed è terminato poco prima dell'una. L'uomo era assistito dal proprio avvocato. Al termine dell'interrogatorio é stato portato in carcere


Notice: Undefined variable: now in /media/STORAGE3T/gruppotv7/ads_module.php on line 66
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@fintrading.tv

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy
Informativa estesa cookie
UNA NUOVA PISTA CICLABILE IN VIA DEL PLEBISCITO. Ci vorrà circa una settimana perchè la nuova pista ciclabile in via del Plebiscito sia pr...

Al via i lavori di riqualificazione e allargamento della Sp13 "Pelosa" nei Comun...

Verona | Incontro, appartenenza e appunto comunità. Queste le tre parole d’ordine della 15esima edizione del Festival Internazionale dei Giochi in Strada , ...

Verona | “Scena agghiacciante” dicono i testimoni. Saskia Weesendorp, 64 anni, infermiera olandese in vacanza con il...

Verona | È ricoverato al Polo Confortini di Borgo Trento il veronese che stanotte a Pigozzo è caduto in un fosso. In fase di accertamento le cause.      

E' tempo di vacanze,per godersele al meglio e non rischiare di trovarsi in panne, la prima cosa da controllare è che la propria auto sia in ottime condizioni.


LA GRANDE INCOMPIUTA (FORSE) DIVENTERA' REALTA' L'idea del Governatore Zaia è quella di inaugurare la Pedemontana nel 2020. Ecco perchè è stata reintrodotta...

Si fermano per l'intero turno di lavoro gli addetti del settore Telecomunicazion...

A fronte dell'ondata di freddo che ha colpito l'Italia causando la morte di alcuni senzatetto, e costretto gli altri a condizioni di vita es...