FERRAGOSTO: VADEMECUM CONTRO ABBANDONO CANI E RANDAGISMO
news locale - 12/08/2011 14:22

TREVISO, 12 AGO - Un Vademecum di Ferragosto su come comportarsi in caso di ritrovamento di un cane randagio o abbandonato: il protocollo contro "la triste pratica" dell'abbandono dei cani viene dall'Ulss 8 di Asolo (Treviso). La settimana di Ferragosto è senz'altro una tra quelle più a rischio per questo fenomeno la cui conseguenza diretta - spiega l'Ulss - è il randagismo, che può diventare veicolo di malattie per altri animali e causa di incidenti stradali. Così, "anche per il limitato numero di strutture di accoglienza dei cani nelle località turistiche, non è raro incontrare cani che gironzolano disorientati alla ricerca del proprio padrone, di un po' di cibo o di acqua, in Italia si calcola siano circa 100mila quelli abbandonati ogni anno". Il servizio veterinario dell'Ulss 8 suggerisce quindi a chi incontri un cane randagio o abbandonato di informare la polizia locale del Comune in cui si trova il cane, il 118 o lo stesso servizio veterinario dell'Ulss di competenza, che provvederanno al recupero dell'animale e alla consegna al canile sanitario. Il Vademecum, che è anche un esempio di buona pratica istituzionale, ricorda ai proprietari che "la scelta di tenere un animale deve essere ponderata, responsabile, e consapevole dei doveri legati al possesso e i diritti del cane". Il proprietario è tenuto in primo luogo all'identificazione dell'animale ed alla sua iscrizione all'anagrafe canina. A questo si aggiunge l'obbligo di custodia e "il rispetto delle cinque libertà fondamentali degli animali: libertà dalla sete, dalla fame e dalla malnutrizione, libertà dal disagio termico e fisico, libertà dal dolore, dalle ferite e dalle malattie, libertà dalla paura e dallo stress, libertà di manifestare i comportamenti propri della specie". "Il non rispetto di queste libertà - sottolinea il protocollo - si può configurare nel reato di maltrattamento come previsto dalla legge 189 /2004". Infine, una precisazione: dopo il ritrovamento, se l'animale é dotato di microchip e quindi è già inserito nell'Anagrafe canina, il veterinario provvederà all'identificazione del proprietario che viene contattato per il recupero. Nel caso in cui questi non sia immediatamente rintracciabile, il cane viene trasferito presso un canile (per l'Ulss 8 quello di Ponzano Veneto, con cui esiste una convenzione) dove rimarrà fino all'arrivo del proprietario. Se invece il cane è sprovvisto di microchip, resterà in canile finché qualcuno non vorrà adottarlo.(ANSA).

FERRAGOSTO: VADEMECUM CONTRO ABBANDONO CANI E RANDAGISMO

TREVISO, 12 AGO - Un Vademecum di Ferragosto su come comportarsi in caso di ritrovamento di un cane randagio o abbandonato: il protocollo contro "la triste pratica" dell'abbandono dei cani viene dall'Ulss 8 di Asolo (Treviso). La settimana di Ferragosto è senz'altro una tra quelle più a rischio per questo fenomeno la cui conseguenza diretta - spiega l'Ulss - è il randagismo, che può diventare veicolo di malattie per altri animali e causa di incidenti stradali. Così, "anche per il limitato numero di strutture di accoglienza dei cani nelle località turistiche, non è raro incontrare cani che gironzolano disorientati alla ricerca del proprio padrone, di un po' di cibo o di acqua, in Italia si calcola siano circa 100mila quelli abbandonati ogni anno". Il servizio veterinario dell'Ulss 8 suggerisce quindi a chi incontri un cane randagio o abbandonato di informare la polizia locale del Comune in cui si trova il cane, il 118 o lo stesso servizio veterinario dell'Ulss di competenza, che provvederanno al recupero dell'animale e alla consegna al canile sanitario. Il Vademecum, che è anche un esempio di buona pratica istituzionale, ricorda ai proprietari che "la scelta di tenere un animale deve essere ponderata, responsabile, e consapevole dei doveri legati al possesso e i diritti del cane". Il proprietario è tenuto in primo luogo all'identificazione dell'animale ed alla sua iscrizione all'anagrafe canina. A questo si aggiunge l'obbligo di custodia e "il rispetto delle cinque libertà fondamentali degli animali: libertà dalla sete, dalla fame e dalla malnutrizione, libertà dal disagio termico e fisico, libertà dal dolore, dalle ferite e dalle malattie, libertà dalla paura e dallo stress, libertà di manifestare i comportamenti propri della specie". "Il non rispetto di queste libertà - sottolinea il protocollo - si può configurare nel reato di maltrattamento come previsto dalla legge 189 /2004". Infine, una precisazione: dopo il ritrovamento, se l'animale é dotato di microchip e quindi è già inserito nell'Anagrafe canina, il veterinario provvederà all'identificazione del proprietario che viene contattato per il recupero. Nel caso in cui questi non sia immediatamente rintracciabile, il cane viene trasferito presso un canile (per l'Ulss 8 quello di Ponzano Veneto, con cui esiste una convenzione) dove rimarrà fino all'arrivo del proprietario. Se invece il cane è sprovvisto di microchip, resterà in canile finché qualcuno non vorrà adottarlo.(ANSA).


Notice: Undefined variable: now in /media/STORAGE3T/gruppotv7/ads_module.php on line 66
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@fintrading.tv

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy
Informativa estesa cookie
INCURIA E ABBANDONO AL CAVALCAVIA DALMAZIA - Da dieci anni collega l'Arcella a via Sarpi ma giace in uno stato di complessivo abbandono: il cavalcavia Dalmazia ...

L'ABBANDONO DELL'EX STAZIONE A PONTE DI BRENTA - Dismessa oramai da quasi quattro anni, la stazione ferroviaria di Ponte di Brenta è ora un luogo degradato che attende di essere restituito alla città.

UN'ESTATE PER TUTTE LE TASCHE - Si è appena aperta una stagione estiva senza eccessivi rincari dei ...

SEPPELLIRE GLI ANIMALI A CASA, ACCOGLIENZA POSITIVA- Grazie alla delibera regionale dell'undici aprile ora è possibile, per i privati cittadini veneti, inumare i propri animali do...

PROTEGGIAMO GATTI E CANI DAL FREDDO - In questi giorni di particolare freddo anc...

DILAGA LA PET MANIA Sempre più persone in ogni parte del mondo decidono di avere un animale da compagnia, i più frequ...

ARRIVA CAPODANNO: CONSIGLI UTILI PER CHI HA ANIMALI. Come ogni 31 dicembre, il pericolo dei festeggiamenti dell'ultimo dell'anno è rappres...

Verona | Serata di controlli quella di martedì scorso per i Carabinieri del Co...

Divertenti, dolci, ironici e affettuosi. No, non sono le caratteristiche del nostro partner ideale, bensì quelle dei nostri amici cani. In Europa quasi 66 milioni di cittadini hanno almeno un cane in...

Poco prima di mezzogiorno di ieri un cane di piccola taglia è stato abbandonato all’interno dell’area di servizio “Limenella” lungo l’autostrada A4. Scattato dunque il pericolo che l'animal...