PULEDRO IN PALIO ALLA SAGRA, ANIMALISTI CONTRO PARROCO
news locale - 17/08/2011 13:49

VENEZIA, 17 AGO - Una denuncia per maltrattamenti contro il parroco di Cusignana di Giavera del Montello (Treviso) é stata annunciata da '100 per cento animalisti' che lancia un appello al sacerdote a non mettere in palio un puledro alla sagra del paese. "Un atto irresponsabile: l'anno scorso alla sagra paesana di Cusignana di Giavera del Montello (Treviso) ha avuto un'eco negativa il fatto che fosse stata messa in palio come premio per chi ne indovinava il peso, una puledra - affermano gli animalisti in una nota - quest'anno gli organizzatori hanno fatto il bis, mostrando di non aver capito la lezione, ma soprattutto, non l'ha capita Don Dionisio, che aveva pontificato che nella sua sagra non ci sarebbero più stati animali in premio".

Pertanto, nel corso della notte appena trascorsa, gli attivisti di '100%animalisti' hanno oscurato lo striscione pubblicitario della sagra posizionato all'ingresso di Cusignana con un altro striscione diretto a Don Dionisio, nel quale lo sollecitano a rispettare il testo dell'ottavo comandamento (Non dure falsa testimonianza). Per gli animalisti, gli organizzatori delle sagre "non hanno capito prima di tutto che gli Animali non sono oggetti, non sono merci da esporre, dare come premio, comperare o vendere e non hanno capito che un cavallo soffre a stare per ore in mostra tra rumori e luci, e che ogni animale ha una sia dignità che va rispettata, che gli animali non sono fatti per il divertimento degli umani". "Tra l'altro - aggiungono - la Regione Veneto consiglia di non mettere animali in premio nelle sagre". "Invitiamo Don Dionisio a togliere il puledro dalla lotteria - concludono - in caso contrario, non esiteremo a denunciare questo parroco recidivo all'autorità competente".

PULEDRO IN PALIO ALLA SAGRA, ANIMALISTI CONTRO PARROCO

VENEZIA, 17 AGO - Una denuncia per maltrattamenti contro il parroco di Cusignana di Giavera del Montello (Treviso) é stata annunciata da '100 per cento animalisti' che lancia un appello al sacerdote a non mettere in palio un puledro alla sagra del paese. "Un atto irresponsabile: l'anno scorso alla sagra paesana di Cusignana di Giavera del Montello (Treviso) ha avuto un'eco negativa il fatto che fosse stata messa in palio come premio per chi ne indovinava il peso, una puledra - affermano gli animalisti in una nota - quest'anno gli organizzatori hanno fatto il bis, mostrando di non aver capito la lezione, ma soprattutto, non l'ha capita Don Dionisio, che aveva pontificato che nella sua sagra non ci sarebbero più stati animali in premio".

Pertanto, nel corso della notte appena trascorsa, gli attivisti di '100%animalisti' hanno oscurato lo striscione pubblicitario della sagra posizionato all'ingresso di Cusignana con un altro striscione diretto a Don Dionisio, nel quale lo sollecitano a rispettare il testo dell'ottavo comandamento (Non dure falsa testimonianza). Per gli animalisti, gli organizzatori delle sagre "non hanno capito prima di tutto che gli Animali non sono oggetti, non sono merci da esporre, dare come premio, comperare o vendere e non hanno capito che un cavallo soffre a stare per ore in mostra tra rumori e luci, e che ogni animale ha una sia dignità che va rispettata, che gli animali non sono fatti per il divertimento degli umani". "Tra l'altro - aggiungono - la Regione Veneto consiglia di non mettere animali in premio nelle sagre". "Invitiamo Don Dionisio a togliere il puledro dalla lotteria - concludono - in caso contrario, non esiteremo a denunciare questo parroco recidivo all'autorità competente".

Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@fintrading.tv

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy
Informativa estesa cookie
IL CIRCO GRIONI PRESO DI MIRA DAL BLITZ ANIMALISTA - Nella notte fra martedì 16 e mercoledì 17 alcuni cartelli del Circo Grioni sono stati oscurati dal movimento CentoperCentoAni...

CHE FINE HA FATTO L'IPPODROMO DI PADOVA - Vanta un passato glorioso ma il suo presente non è certo invidiabile, l'ippodromo patavino oscilla tra ombre e luci. Se da una parte una vasta area deve esse...

Verona | La manifestazione equestre ha chiuso il sipario ieri. Superati anche quest’anno i 160mila visitatori provenienti da 63 Paesi. L’edizione targata 2018 tornerà dal 25 ...

Parte la terza edizione delle Staffe, i locali estivi che si ritrovano all'Ippodromo di Padova Le Pa...

E' stata presentata  in Comune a Padova la prima edizione del festival Show dell'agricoltura, un'evento interamente ded...

Bussolengo (Vr)- Non sempre è facile digerire la cattività di animali costretti dietro gabbie o in spazi ristretti. E' un tema che divide...

Ha sparato al gatto del vicino di casa con una carabina ad aria compressa e si ...

TEMPO E RISORSE PER SALVARE RANDAGI. Non tutti sono a conoscenza della sorte che spesso attende i molti cani randagi p...

18 esemplari di fauna ferita sono statui salvati dalla Polizia Provinciale. Trattasi di un’upupa, un airone, sei tartarughe, un piccione viaggiatore, una gazza, un cardellino, una civetta, una pic...

Nicolò Monaldi conduce su Tv7 l'unico programma interamente dedicato al mondo...