SISMA:CORAZZARI(LN),PER RILANCIO POLESINE DIVENTI ZONA FRANCA
news locale - 20/07/2012 11:31

VENEZIA, 20 LUG - "A seguito degli eventi sismici che hanno coinvolto la provincia di Rovigo, è quanto mai fondamentale favorire il rilancio dell'economia veneta dei territori colpiti attraverso l'istituzione di uno speciale regime tributario". Lo propone il consigliere polesano della Lega Nord Cristiano Corazzari, primo firmatario di un progetto di legge statale presentato dal gruppo della Lega Nord in Consiglio regionale veneto. "Si tratta - ricorda Corazzari - di un progetto di legge già presentato dalla Lega alla Camera e in tutte le assemblee delle Regioni colpite dal sisma e che noi intendiamo stendere anche al Polesine. Con questa iniziativa legislativa proponiamo di adottare per i territori veneti colpiti dal sisma strumenti già collaudati in altre zone d'Italia che godono di particolari prerogative e di esoneri doganali: Livigno, Campione d'Italia, Valle d'Aosta e Gorizia". "Secondo stime economiche ufficiali - aggiunge Corazzari -, i danni al sistema economico nel suo complesso potrebbero superare i 10-11 milioni di euro e da più parti si richiedono interventi in tempi brevissimi, considerato che l'area colpita dal sisma, sulla base delle stime sul Pil del territorio, garantisce complessivamente un gettito fiscale stimabile, solo per la provincia di Rovigo, in almeno 713 milioni di euro all'anno. Ecco perché riteniamo prioritario intervenire istituendo un'apposita zona franca, utile a rilanciare l'economia e a tutelare l'occupazione a livello locale, garantendo sul medio-lungo periodo un ritorno in termini di gettito fiscale tale da giustificare l'istituzione delle esenzioni". "L'esenzione da determinate imposte, come accise, IVA, eccetera, così come la zona franca - conclude Corazzari - sarà infatti compensata da un forte incremento delle imposte dirette, originato dalla possibilità per gli operatori economici di produrre, vendere e fornire una quantità rilevante di prodotti e servizi agevolati, aumentando in modo esponenziale i loro ricavi e di conseguenza il loro imponibile. Ci auguriamo che tale proposta di legge sia presa in considerazione il prima possibile e che siano quindi attivate le misure necessarie per reinvestire sul nostro territorio".

SISMA:CORAZZARI(LN),PER RILANCIO POLESINE DIVENTI ZONA FRANCA

VENEZIA, 20 LUG - "A seguito degli eventi sismici che hanno coinvolto la provincia di Rovigo, è quanto mai fondamentale favorire il rilancio dell'economia veneta dei territori colpiti attraverso l'istituzione di uno speciale regime tributario". Lo propone il consigliere polesano della Lega Nord Cristiano Corazzari, primo firmatario di un progetto di legge statale presentato dal gruppo della Lega Nord in Consiglio regionale veneto. "Si tratta - ricorda Corazzari - di un progetto di legge già presentato dalla Lega alla Camera e in tutte le assemblee delle Regioni colpite dal sisma e che noi intendiamo stendere anche al Polesine. Con questa iniziativa legislativa proponiamo di adottare per i territori veneti colpiti dal sisma strumenti già collaudati in altre zone d'Italia che godono di particolari prerogative e di esoneri doganali: Livigno, Campione d'Italia, Valle d'Aosta e Gorizia". "Secondo stime economiche ufficiali - aggiunge Corazzari -, i danni al sistema economico nel suo complesso potrebbero superare i 10-11 milioni di euro e da più parti si richiedono interventi in tempi brevissimi, considerato che l'area colpita dal sisma, sulla base delle stime sul Pil del territorio, garantisce complessivamente un gettito fiscale stimabile, solo per la provincia di Rovigo, in almeno 713 milioni di euro all'anno. Ecco perché riteniamo prioritario intervenire istituendo un'apposita zona franca, utile a rilanciare l'economia e a tutelare l'occupazione a livello locale, garantendo sul medio-lungo periodo un ritorno in termini di gettito fiscale tale da giustificare l'istituzione delle esenzioni". "L'esenzione da determinate imposte, come accise, IVA, eccetera, così come la zona franca - conclude Corazzari - sarà infatti compensata da un forte incremento delle imposte dirette, originato dalla possibilità per gli operatori economici di produrre, vendere e fornire una quantità rilevante di prodotti e servizi agevolati, aumentando in modo esponenziale i loro ricavi e di conseguenza il loro imponibile. Ci auguriamo che tale proposta di legge sia presa in considerazione il prima possibile e che siano quindi attivate le misure necessarie per reinvestire sul nostro territorio".

Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
Ancora una volta le promesse urlate a gran voce in campagna elettorale vengono dimenticate e contraddette, rimanendo così mere e futili promesse. Caso emblematico è quello riguar...

Padova- Si chiama "Ponte per Amatrice" l'iniziativa di Ponte San Nicolò a sostegno di Amatrice. Una raccolta fondi per aiutare le zone col...

Anche il Veneto si è unito alla gara di solidarietà che sta coinvolgendo tutta Italia per aiutare le popolazioni colpite dal sisma. La Car...

All'indomani del terremoto che ha colpito il centro Italia, abbiamo fatto il punto sulla situazione ...

Dopo il terremoto del 18 aprile che ha colpito l'Ecuador, causando 659 morti, 27.732 feriti per un totale di 750.000 persone, immediati sono stati gli aiuti arrivati da ogni parte del mondo. Molino Ro...

TRIESTE - La Protezione Civile del Friuli Venezia Giulia ha comunicato di aver...

MODENA, 13 MAG - Manuela e la sua socia, a Mirandola, hanno potuto riavviare la loro azienda di co...

BOLOGNA, 27 GIU - Tra Emilia-Romagna, Lombardia e Veneto, ad oggi sono 12.424 (erano 14.167 una settimana fa) le perso...

VERONA, 26 GIU - Torna a vivere in Veneto un'azienda di Mirandola (Modena) distrutta dal terremoto. In un capannone in affitto, nella zona industriale di Cava...

VENEZIA, 20 GIU - E' giunta a quasi 260mila euro la raccolta di fondi effettuata dai supermercati del gruppo Despar Nordest a favore delle popolazioni colpite dal sisma che ha avuto epicentro in Emi...