RIFORME: ZAIA, SENATO AUTONOMIE è SOGNO DA 20 ANNI

riforme-zaia-senato-autonomie-e-sogno-da-20-anni
14 Luglio 2014 13:15

VENEZIA – "Con l'istituzione di un Senato delle autonomie si avvia finalmente il sogno che il mio partito insegue da più di vent'anni: un Parlamento che abbia il filo diretto coi territori sul modello del Bundesrat tedesco". Lo rileva il Presidente del Veneto, Luca Zaia, commentando l'approdo oggi nell'aula di Palazzo Madama della riforma costituzionale per l'avvio delle votazioni.
"E' l'inizio della fine dello Stato centralista, con il rafforzamento del presidio democratico delle regioni e dei territori – riprende Zaia – ma soprattutto è, per noi del Veneto, una grande vittoria per l'inserimento in Costituzione del principio dei costi standard. Gli spreconi che per anni hanno drenato risorse a un Nord produttivo e laborioso sono avvisati, se si applicheranno i costi della Pubblica amministrazione che pratichiamo in Veneto si libereranno immediatamente 30 miliardi che potranno finalmente tornare sui territori sotto forma di servizi alle persone e alle imprese. A patto che il governo non riesca a sprecare anche questi".
"La fine insomma della mala gestio – conclude Zaia – si è innescato un inarrestabile domino che apre finalmente la possibilità all'affermazione delle buone pratiche amministrative e dovrà contagiare l'intero Paese partendo dall'esperienza di regioni virtuose come la nostra".

FacebookTwitterLinkedIn

leave a reply