PROFUGHI: LA SOLIDARIETA’ DEI CENTRI SOCIALI

06 Novembre 2015 17:23

Hanno atteso invano l'arrivo di Matteo Salvini, del sindaco Massimo Bitonci e degli altri esponenti della Lega davanti alla ex caserma Prandina gli attivisti dei centri sociali di Padova. Un presidio di protesta per testimoniare come la democrazia debba partire dalla solidarietà e dall'accoglienza. A spiegarci le ragioni dei militanti di Bios Lab, Adl Cobas e Pedro è Davide Filippi.

FacebookTwitterLinkedIn

leave a reply