SINDACO NON STRINGE MANO RAGAZZA COLORE, FLASH MOB STUDENTI

sindaco-non-stringe-mano-ragazza-colore-flash-mob-studenti
06 Novembre 2015 11:58

Alcuni studenti di Portogruaro hanno organizzato, stamane, un flash mob contro il razzismo dopo che, in occasione della ricorrenza del 4 novembre, il sindaco della cittadina nel salutare le persone giunte in piazza per le cerimonie di rito ha 'dimenticato' di stringere la mano ad una studentessa di colore. Il sindaco, Maria Teresa Senatore, dopo che le immagini sono finite sul web in modo virale ha sostenuto di non essersi accorta della cosa e neppure di ricordare l'episodio dicendosi pronta a scusarsi con la ragazza. "Come studenti già ci eravamo indignati per il comportamento tenuto dal sindaco, in quanto il rispetto della dignità di ogni persona è imprescindibile – hanno detto i ragazzi -, cosa che ci si aspetterebbe da chiunque, ancor più da un'istituzione che ha il compito di rappresentare tutti i cittadini di Portogruaro". I ragazzi si sono dati appuntamento davanti al Teatro 'Russolo' e colorate le proprie mani in maniera diversa hanno lasciato le loro impronte su dei fogli che poi hanno affisso sul luogo con lo slogan #lamanoladiamoatutti. "La stretta di mano negata è senz'altro un comportamento che ci indigna – ha detto Jacopo Buffolo della Rete degli studenti medi del Veneto – per questo abbiamo deciso di mobilitarci fuori e dentro alle nostre scuole, perché non vogliamo più vedere odio e razzismo in Veneto, dove purtroppo già in passato si sono verificati simili episodi da parte di istituzioni che guardano sempre meno all'integrazione e al multiculturalismo".

FacebookTwitterLinkedIn

leave a reply