CRISI VOCAZIONE , TEMPI BUI PER LA CHIESA IN VENETO

26 Gennaio 2017 17:54

Padova-Gli ultimi anni sono stati sicuramente bui per la Chiesa in Veneto che ha vissuto molti scandali. Nel dicembre del 2015 a Legnaro scoppia il caso del parroco della chiesa di San Biagio, accusato di appropriazione indebita aggravata. Circa 100 mila euro , di un lascito milionario per i poveri della comunità utilizzati per acquisti personali. Improvvisamente a settembre del 2016 il prelato della parrocchia del Sacro Cuore a Treviso scrive al Vescovo e scompare nel nulla pare in cerca di nuova occupazione a dire della madre. Pochi giorni dopo un altro parroco della chiesa di San Pantalon a Venezia annuncia di essersi innamorato e lascia l'incarico e la tonaca. Arriva in ottobre un nuovo mistero legato alla scomparsa del parroco di Spinea sempre nel veneziano, le malelingue parlano di un buco nel bilancio e qualcuno di una perpetua. Ma è a pochi giorni dal Natale che esplode il caso della Parrocchia a luci rosse di San Lazzaro a Padova . La Chiesa si interroga e cerca con i tempi del caso risposte e rimedi ad una crisi della vocazione partendo dal non dimenticare che i prelati non sono che uomini in fondo in fondo.

FacebookTwitterLinkedIn

leave a reply