MEDICI FURBETTI, SI SGRETOLA IL CASTELLO DI OMERTA’

26 Febbraio 2018 17:53

MEDICI FURBETTI, SI SGRETOLA IL CASTELLO DI OMERTA'—Tutti sanno ma nessuno parla e così i furbi ingrassano a discapito come sempre degli onesti. Dopo il caso del ginecologo sotto inchiesta per aver fatto richieste di denaro per accelerare i tempi d'attesa delle visite specialistiche ora si scoprono i “furbetti del cartellino” anche in sanità. Il giochino è facile e pare ben consolidato a Padova. Molti medici al momento di passare dalla prestazione pubblica a quella privata, “intramoenia” si sono dimenticati di timbrare il cartellino per certificare il cambio di prestazione e pare non si siano nemmeno in molti casi allontanati dall'Azienda Ospedaliera, utilizzandone spazi e materiale sanitario, creando danni per diverse centinaia di miglia di euro oltre a non aver versato una quota dovuta del 20%. Pare quindi che dal caso Litta, il castello di carte si stia sgretolando a colpi di ispezioni. L'intervista a Fabrizio Boron Presidente V Commissione Sanità Regione del Veneto

FacebookTwitterLinkedIn

leave a reply