MALTRATTAMENTI IN FAMIGLIA, ALLONTANATO 50ENNE

maltrattamenti-in-famiglia-allontanato-50enne
16 Marzo 2018 15:01

La Polizia di Padova ha allontanato dalla casa familiare un cinquantenne accusato di maltrattamenti in famiglia. All'uomo, rappresentante di commercio, è stato notificato il provvedimento che è scaturito da un'indagine della squadra Mobile e coordinata dal pm euganeo Roberto d'Angelo. Gli inquirenti hanno raccolto, a carico dell'indagato, gravi indizi di colpevolezza per maltrattamenti alla compagna e ai due loro figli di sei e quattro anni. La donna aveva riferito di comportamenti particolarmente possessivi ed autoritari dell'uomo, divenuti tanto insostenibili, da decidere di separarsi. L'indagato le avrebbe rimproverato continuamente di essere una "mantenuta ed una "fallita" (anche se la donna contribuiva con il proprio stipendio alla gestione economica della famiglia), l'avrebbe denigrata ripetutamente anche davanti ai figli,. Ed avrebbe evidenziato derive possessive tanto da impedirle di avere relazioni sociali, arrivando a non farle più frequentare la famiglia di origine. Analoghi comportamenti sarebbero stati tenuti con i figli che sarebbero stati costretti a giocare anche quando, stanchi non volevano più, mordicchiandoli tanto da lasciare dei segni visibili, apostrofandoli, in particolare durante le fasi del gioco, con epiteti volgari e rimproverandoli per futili motivi. La ricostruzione effettuata dalla Polizia, ha evidenziato l'elevata pericolosità del difficile contesto familiare in cui l'uomo non avrebbe cessato la propria condotta vessatoria e denigratoria neanche dopo gli interventi delle forze dell'Ordine. Sulla base degli elementi raccolti, la magistratura padovana ha adottato il provvedimento cautelare di allontanamento dalla casa familiare.

FacebookTwitterLinkedIn

leave a reply