CHIUSURE DOMENICALI FESTIVE, AD UN PASSO DAL SI’

07 Settembre 2018 16:44

Si torna a parlare delle chiusure domenicali e festive, grazie a 4 proposte in seno alla politica. Lega , M5s, Pd e una di iniziativa popolare sono intenzionati a cancellare le liberalizzazioni attuate nel 2011 dall'ex Governo Monti. Sono 884 i negozi di articoli di abbigliamento o specializzati a Padova , in cui trovano occupazione 3.027 persone, 56 i supermercati, 162 in provincia. Gli ipermercati padovani sono 13 e impiegano ben 1.470 persone, esistono inoltre 23 minimarket, piccoli negozi in cui fare l'acquisto in emergenza nel proprio quartiere, 32 grandi magazzini tra Padova e provincia e 43 magazzini specializzati in abbigliamento elettronica e altro. La Lega propone l'obbligo di chiusura domenicale e festiva fatta eccezione per i luoghi turistici. Inoltre è possibile discrezionalmente scegliere di restare aperti le domeniche di dicembre e altre 4 domeniche o festività nel corso dell'anno per un totale di 8 giorni. Novità del momento la proposta pentastellata che oltre alle chiusure domenicali e festive include anche chi opera nel settore e-commerce. Potremo effettuare l'acquisto on line ma dovrà essere chiaro che l'attività commerciale in questione, se si svolge in Italia, non sarà esercitata in alcune delle sue fasi. L'idea del Pd è di imporre la chiusura in 12 giorni festivi nell'arco dell'anno. Una proposta di 'manica larga' considerando che lascerebbe a ciascun esercente di vendita al dettaglio la possibilità di derogare la chiusura fino ad un massimo di sei giorni.  L'iniziativa popolare invece rimetterebbe la decisione in mano alle Regioni.

FacebookTwitterLinkedIn

leave a reply