600 SCOUT IN AIUTO DEI TERRITORI MARTORIATI DA VAIA

16 Luglio 2019 14:13

Volontariato e solidarietà per ripristinare i sentieri delle montagne colpite dalla tempesta Vaia a fine ottobre. Ieri sera si è svolto a Padova l'incontro di Agesci Veneto che ha annunciato il progetto “Sentieri per Domani”. A partire dal giorno 20 luglio e fino al 24 agosto, circa 600 scout
svolgeranno le loro attività estive lungo i sentieri devastati dalla tempesta Vaia. I ragazzi che prenderanno parte al progetto, di età compresa tra i 16 e i 21 anni e in arrivo da diverse regioni d’Italia, saranno impegnati in attività di servizio volte al ripristino di alcuni sentieri danneggiati dall’ondata di maltempo che ha colpito il Veneto lo scorso mese di ottobre. Gli scout vivranno a stretto contatto con le comunità locali, che hanno accolto con entusiasmo la volontà di Agesci Veneto di mettersi al servizio del proprio territorio.

I giovani si alterneranno in dieci località del Veneto che ospiteranno una ventina di cantieri di servizio. In provincia di Vicenza le attività di ripristino dei percorsi di montagna si svolgeranno a Posina, Asiago (Località Sasso) e Monte Grappa. Nel Bellunese gli scout saranno impegnati a Vigo di Cadore, Pieve di Cadore, Lorenzago di Cadore, Chies d’Alpago, Nevegal, Rivamonte e Cibiana. Tutti i cantieri di servizio saranno preceduti da un momento formativo che toccherà la storia della sentieristica di montagna, le norme di sicurezza sull’utilizzo delle attrezzature e soprattutto i rischi inerenti all’attività che gli scout saranno chiamati a fare.

 

FacebookTwitterLinkedIn

leave a reply