I CINEMA ITALIANI RIACCENDONO LE LUCI

08 Maggio 2020 11:34

Una voragine quella causata dal Coronavirus sulle sale cinematografiche. In Italia 1.600 per un totale di 4.000 schermi, nel Triveneto 126 con 360 schermi con una perdita stimata di 15 milioni sulla biglietteria e di 2 milioni di spettatori. Se da un lato è prevista la ripresa delle celebrazioni religiose non si capisce senza mancare di rispetto a fedeli e alla Chiesa, con questo paragone come non si possa pensare di riaprire almeno dal 18 maggio anche le sale cinamatografiche. Questa in sintesi l’opinione del Presidente del Veneto Zaia. Questa sera Anec , Associazione Nazionale Esercenti Cinema ha organizzato un Flashmob dal titolo #Riaccendilcinema. Una pacifica protesta che vedrà le sale e le insegne di tutta Italia illuminarsi per una sera dalle ore 21.25

FacebookTwitterLinkedIn

leave a reply