SPECIALISTI DEL FURTO IN MERCEDES, ROM AGLI ARRESTI

12 Marzo 2021 15:35

Hanno tutte meno di 25 anni, le tre persone, due ragazze di 18 e 21 anni e un ragazzo di 24, arrestate dalla Squadra Mobile di Padova per diversi furti in abitazione compiuti in tutto il nordest.

Si tratta di tre persone di etnia rom, che già sospettate di diversi colpi e coinvolte nel recente passato in altre operazioni delle polizie del veneto, sono state beccate con le mani nel sacco dopo l’ultimo colpo, compiuto a Padova.

La loro tecnica era ormai consolidata: tutti e tre si muovevano con la Mercedes dell’uomo spostandosi di provincia di provincia, per pochi giorni, e soggiornando in b&b o dormendo direttamente in auto. Perlustravano per ore una zona prescelta, alla ricerca del giusto obiettivo da attaccare, prima di entrare in azione: le due ragazze scendevano ed entravano negli appartamenti, solitamente infrangendo gli infissi al piano terra, mentre l’uomo le attendeva poco distante con l’auto, magari sostando in grandi parcheggi affollati per non dare nell’occhio. Entrate nelle case, le due rom arraffavano quindi principalmente monili d’oro e altri preziosi, che rivendevano poi a vari compro oro.

L’ultimo colpo però è stata fatale: gli agenti le stavano ormai pedinando, da qualche ora, quando le hanno viste entrare in una casa di via Monte Pasubio, in zona aeroporto, e si sono appostati in attesa della loro uscita: nonostante un breve tentativo di fuga, le due rom sono state fermate e ammanettate, stessa sorte è toccata poi al complice che le attendeva in auto, come di consueto, poco lontano. Addirittura, col figlioletto di solo un anno in auto con lui.

Ai tre, arrestati e messi a disposizione dell’autorità giudiziaria, sono stati ritrovati monili, gioielli, borse e altra refurtiva che li ha collegati a diversi furti commessi tra le province di Padova, Treviso, Venezia, Pordenone e Ferrara.

FacebookTwitterLinkedIn

leave a reply