PASQUA E PASQUETTA ALL’INSEGNA DELLE RESTRIZIONI

31 Marzo 2021 11:41

Sarà una Pasqua e Pasquetta in zona rossa per tutto il territorio nazionale, all’insegna delle restrizioni dettate dal Governo per arginare la diffusione dei contagi in attesa di riuscire a vaccinare più possibile la popolazione.

Coprifuoco sempre in vigore dalle 22 alle 5 del mattino ad eccezione dei ben noti comprovati motivi; lavoro, salute o urgenze correlate da autocertificazione in caso di controllo.

Divieto di spostamento tra regioni ad eccezione sempre dei motivi già elencati ma sarà possibile raggiungere gli aeroporti in caso di vacanze programmate.

Consentito al solo nucleo familiare convivente, senza parenti o amici il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione, compreso il rientro nelle seconde case dentro e fuori Regione.

La seconda casa non deve essere abitata da altre persone. In caso di residenza in affitto breve, la data della stipula del contratto deve essere precedente al 14 gennaio 2021. Ricordiamo che in zona rossa, le visite a congiunti e amici non sono consentite, con l’eccezione dei giorni delle festività pasquali: da sabato 3 a lunedì 5 aprile, sarà concesso dalle 5 del mattino alle 22 della sera raggiungere nell’ambito della propria regione una sola abitazione di parenti o amici, una sola volta al giorno, massimo in due persone portando con sé i figli minori di 14 anni o persone con disabilità o non autosufficienti conviventi. Bar e ristoranti chiusi ma è consentito l’asporto fino alle 18 per i bar e fino alle 22 per i ristoranti.

Chiusi barbieri e parrucchieri, aperti: alimentari, tabaccherie, ferramenta, edicole, farmacie, profumerie, lavanderie, negozi di ottica, negozi di intimo e di biancheria per la casa, negozi per abbigliamento di bambini, negozi di giocattoli.

È consentito svolgere solo ed esclusivamente attività motoria in forma individuale, nel rispetto del distanziamento, nei pressi della propria abitazione.

FacebookTwitterLinkedIn

leave a reply