VENETO, RECORD 35 MILA VACCINI MA MANCANO DOSI

31 Marzo 2021 11:41

Se il virus continua a battere con forza sulla sanità del Veneto la campagna vaccinale cerca di tenergli testa spingendo sull’acceleratore. Ma senza dosi la corsa non può essere molto lunga.

Con 38 mila 697 cittadini positivi e 2241 pazienti covid in ospedale la partita contro il coronavirus in Veneto è tutt’altro che vinta, anche a fronte dei 2317 nuovi contagi nelle ultime ventiquattro ore.

La regione si trova nella quarta fase di allerta ospedaliera e la pressione sanitaria si fa di giorno in giorno più importante.

Accanto a questo, tuttavia, la campagna vaccinale procede a testa bassa, continuando a bruciare traguardi.

Martedì la giornata record, con 35 mila 464 somministrazioni, che hanno portato il totale complessivo a 868 mila 537. Oltre 245 mila cittadini hanno ricevuto le due dosi e sono ora immunizzati, il 65% degli over 80 è stato vaccinato.
Tuttavia questi risultati rimangono soggetti a bruschi rallentamenti. Nelle prossime ore non sono previsti rifornimenti e venerdì si potrebbe arrivare allo stop delle nuove iniezioni. L’Ulss 6 potrebbe addirittura rinviare gli appuntamenti fissati per gli over 80.

Le dosi disponibili sono quasi esaurite.

Da giovedì primo aprile sarà attivo il nuovo portale di prenotazione online per le categorie che ne hanno diritto. Priorità a soggetti fragili e diversamente abili, mentre non sarà più previsto il vaccino per l’accompagnatore.

FacebookTwitterLinkedIn

leave a reply