VANDALI DEVASTANO IL CIMITERO DELL’ARCELLA

03 Aprile 2021 15:29

Un gesto vigliacco e inqualificabile, avvenuto proprio alla vigilia di Pasqua. Questa notte il cimitero di Sant’Antonino, all’Arcella, è stato vandalizzato con una crudeltà che lascia quasi senza parole. Fiori a terra, rotte lapidi e vetri delle cappelle di famiglia, addirittura una croce sradicata. E’ questa la scena che si è ritrovata davanti agli occhi, questa mattina, una donna, recatasi al camposanto a trovare un parente defunto, e che subito ha avvisato la polizia.

Quanto meno non sembrano essere state profanate le tombe. Piccola consolazione di fronte a scene alle quali nessuno vorrebbe mai assistere.

Sul posto si sono recati gli uomini della scientifica, che hanno eseguito i rilievi e visionato le telecamere di videosorveglianza della zona. Secondo quanto ricostruito, pare che i malviventi si siano introdotti nel cimitero passando dal parco Milkovich verso le ore 23.30.

Successivamente, sono passati negli spazi della Polisportiva Arcella, dove si sono lavati non preoccupandosi nemmeno, tra l’altro, di chiudere i rubinetti. Anche perché all’interno del cimitero è stato ritrovato del sangue, fatto questo che potrebbe aiutare a identificare gli autori

Al momento non si hanno notizie di eventuali rivendicazioni politiche.

Nel pomeriggio, poi, il cimitero ha riaperto dopo i lavori di sistemazione da parte degli operatori.

Nel frattempo, unanime è giunto lo sdegno da parte delle istituzioni.

“Non si capisce davvero che genere di menti perverse possa partorire gesti così abietti, speriamo che le forze dell’ordine li becchino presto e venga inflitta loro la più dura delle condanne” ha dichiarato il Sindaco Giordani.

FacebookTwitterLinkedIn

leave a reply