DAL 26 APRILE APERTURE E SPOSTAMENTI TRA REGIONI

16 Aprile 2021 11:36

In calo ma di poco i dati – 80 ricoveri su un totale di 1.870 e le terapie intensive in Veneto che nelle ultime 24h segnano 261 – 5. Non basta. A sottolinearlo, questa mattina, il Presidente del Veneto Luca Zaia presso il consueto appuntamento con la Stampa a Marghera.
La copertura vaccinale prosegue nonostante scarseggino i sieri , 22.222 dosi somministrate in giornata su 1.244.275 dosi già somministrate.
Altro dato positivo la copertura al 95% per gli ultra 80enni che in regione sono 358.540, solo 5% ha rifiutato di vaccinarsi.
A breve verrà presentato il “tabellone” previsione vaccinazioni con date e nuove corti. Si comincia dai 60 ai 69enni circa 603.000, per arrivare vaccini permettendo fino alla corte dai 16 ai 19 anni vaccinando 4.000.000 di veneti.Buone notizie arrivano anche dal Governo che grazie ai dati esaminati dalla Cabina di regia ha annunciato che; dal 26 aprile il territorio nazionale torna in zona gialla ad eccezione per le Regioni che non hanno raggiunto le condizioni idonee.
Apertura in presenza per le scuole anche le superiori nelle zone gialle e arancioni. In Dad e presenza nelle Regioni in Rosso.
Aprono preferendo soluzioni all’aperto; bar, ristorazione a pranzo e cena. Sul calendario delle riaperture, il Ministro Speranza ha dichiarato: "dal 15 maggio riapriranno le piscine all'aperto, dal primo giugno le attività connesse alle palestre, dal primo luglio le fiere".
Spostamenti liberi tra Regioni Gialle, con Pass tra Regioni di colore diverso.
Opportunità straordinaria per l’economia e la vita sociale, così descrive il cambiamento il Premier Draghi, raggiunto grazie alle recenti chiusure che hanno portato ad una significativo calo della curva dei contagi. L’Rt nazionale attualmente è calato a 0,85 ed è previsto a 0,8 per la prossima settimana. Sono 14.000.000 gli italiani vaccinati , il 14% sono anziani.

FacebookTwitterLinkedIn

leave a reply