FURTI DI ABITI FIRMATI, NUOVE ACCUSE A BANDA ITALO-CILENI

furti-di-abiti-firmati-nuove-accuse-a-banda-italocileni
30 Agosto 2011 11:58

TRENTO, 30 AGO – Sono aumentate le accuse della squadra mobile di Trento all'organizzazione criminale composta da tre cileni e un italiano con base nel milanese, accusata di una cinquantina di furti di abbigliamento di noti stilisti in tutto il nord Italia. La banda era stata individuata e sgominata dalla squadra mobile di Trento che lo scorso 12 luglio aveva arrestato quattro persone e recuperato la refurtiva. Ulteriori indagini – ha chiarito all'ANSA il vice questore Roberto Giacomelli – hanno consentito alla squadra mobile di Trento di scoprire ulteriori 40 furti messi a segno negli ultimi mesi del 2010 e nei primi del 2011 in tutto il Nord Italia. La banda operava tra Trento, Verona, Modena e Venezia dove rubava colli ed imballaggi da furgoni di ditte di trasporto che venivano poi ammassati in un magazzino alle porte di Milano. Le indagini erano state avviate a seguito delle denuncia di furto subita dall'autista di un furgone per trasporti. La prima operazione era stata denominata 'Pony Espress' e si era conclusa in luglio con l'arresto delle 4 persone. Ora la nuova ordinanza di custodia cautelare in carcere e il nuovo arresto dei tre cileni e dell'italiano.

FacebookTwitterLinkedIn

leave a reply