STALKING: VICENTINO ARRESTATO PER PENA RESIDUA DI DUE ANNI

stalking-vicentino-arrestato-per-pena-residua-di-due-anni
02 Marzo 2012 11:10

VENEZIA, 2 MAR – Un operaio vicentino di 33 anni Gian Paolo Tomasi è stato arrestato dai carabinieri di Vicenza in esecuzione ad ordine di carcerazione emesso dalla procura della Repubblica presso il tribunale. L'uomo deve scontare la pena residua di anni 2 anni e 5 mesi di reclusione, oltre a una multa di 400 euro a seguito della condanna per stalking, molestie, violenza privata, violazione di domicilio, ingiuria, percosse, furto e furto in abitazione messi a segno il 13 agosto 2009. Le indagini, svolte dai carabinieri della procura e del comando stazione cc di Vicenza, avevano portato inizialmente anche all'emissione, nel luglio del 2009, del divieto di avvicinamento a carico di De Tomasi di una ragazza sua vicina di casa. L'uomo quotidianamente, pedinava la ragazza, ne sorvegliava l'abitazione e in diverse occasioni, vi si introdusse clandestinamente. Aveva ingiuriato la ragazza e i suoi familiari, li aveva ripetutamente minacciati di morte e aveva percosso, con un badile, il fratello della vittima. Si era procurato un duplicato della chiave di casa della ragazza ed era penetrato nell'abitazione per sottrarle foto e vestiti. Poi, la tempestava di sms contenenti ingiurie e minacce. anche le amiche della vittima erano state costrette a cambiare numero di telefonino, in quanto bersagliate da ripetuti sms offensivi. Il gip aveva disposto anche il sequestro dei fucili detenuti regolarmente da De Tomasi, per evitare che potesse utilizzarli verso la ragazza o i suoi familiari.

FacebookTwitterLinkedIn

leave a reply