NOVENTA, RIAPRE VILLA GIOVANELLI

05 Maggio 2021 13:49

Da diversi decenni era chiusa al pubblico, e la si poteva scorgere solo passando lungo l’argine del Piovego.

Finalmente, ora, Villa Giovanelli a Noventa padovana riapre dopo un restauro durato quasi tre anni.

Per la prima volta, la si potrà ammirare in occasione delle Giornate del Fondo ambiente italiano i prossimi 15 e 16 maggio (prenotazione obbligatoria al sito del FAI)

Sorta verso la fine del 600, per un secolo è stata la villa più grande e importante della Riviera del Brenta fino alla costruzione di Villa Pisani.

Ma soprattutto è legata a doppio filo alla storia di Noventa padovana, visto che è riprodotta anche nel gonfalone del Comune, e in passato fu un orfanotrofio del villaggio conventuale dei Frati del Santo.

In quanto bene vincolato, la gestione sarà un mix di pubblico e privato. Gli spazi interni saranno utilizzati come clinica medico-scientifica o dedicati alla formazione universitaria o post universitaria.

Ma grazie a un accordo con il Comune anche la cittadinanza potrà beneficiarne: l’idea dell’amministrazione è quella di rendere accessibile nel fine settimana il grande parco esterno, associandoci anche alcune visite guidate ogni anno.

E si sta anche ragionando sull’ipotesi di realizzare un pontile di attracco per le imbarcazioni che percorrono il Piovego.

Occasione per incrementare la presenza turistica sul territorio, visto che Noventa può contare su altre ville storiche molto apprezzate, come Villa Malvarana, di proprietà comunale, villa Todeschini, inserita nel circuito delle dimore storiche, e a breve anche Villa Manzoni.

FacebookTwitterLinkedIn

leave a reply