40 MILIONI PER LE SCUOLE PADOVANE

06 Maggio 2021 13:42

40 milioni di euro per l’edilizia scolastica padovana. Una cifra importante quella che la Provincia si appresta a spendere per migliorare alcuni plessi del territorio.

30 di questi arrivano da un finanziamento ministeriale, e dovranno essere utilizzati entro i prossimi cinque anni.

Soldi freschi che permetteranno intanto di raggiungere la totale copertura dell’investimento sul Selvatico: 3 milioni e mezzo di questi consentiranno di ristrutturare l’ala est, con l’obiettivo di partire con i lavori tra circa un anno.

Altri tre interventi, invece, porteranno alla costruzione di nuove strutture: ad Abano, l’alberghiero vedrà finalmente il tanto atteso ampliamento, che consentirà ai ragazzi di studiare in una scuola vera e non più in un container.

In città, un nuovo plesso da 600 posti con tanto di palestra vedrà la luce davanti al Gramsci-Cornaro di via Canestrini. Al suo interno, dovrebbero confluire gli studenti del Calvi che per ora sono ospitati all’interno della sede del Ruzza di via Sanmicheli.

Mentre accanto al Modigliani di via Scrovegni sorgerà un nuovo complesso di circa 20 aule per ospitare gli studenti di due sedi su quattro del Marchesi, quelle di via Bronzetti e viale Codalunga.

Obiettivo, insomma, fare un po’ di ordine e soprattutto dare una sede a tutti gli studenti ospitati in plessi di altre scuole.

Altri fondi, poi, consentiranno di effettuare dei miglioramenti sismici in diverse strutture di tutto il territorio.

A questi 30, infine, la provincia da qui a cinque anni ne aggiungerà altri dieci, che serviranno ad ampliare l’Einstein di Piove di Sacco e raddoppiare il Convitto San Benedetto da Norcia di Padova, per poter ospitare il Convitto Magarotto e permettere ai ragazzi sordomuti di frequentare la scuola che si trova a pochi passi.

Intanto, per la scuola, è già tempo di pensare a settembre. Anche se al momento rimane ancora l’incognita della frequenza in presenza e della capienza del trasporto pubblico. Per questo, il Presidente della Provincia pone sul tavolo il tema delle lezioni anche al pomeriggio.

Interviste a:

  • FABIO BUI – Presidente Provincia di Padova
  • LUIGI ALESSANDRO BISATO – Consigliere provinciale Edilizia scolastica
FacebookTwitterLinkedIn

leave a reply