ITALIA TUTTA BIANCA, MA PREOCCUPA LA VARIANTE DELTA

italia-tutta-bianca-ma-preoccupa-la-variante-delta
28 Giugno 2021 10:56

La settimana che si apre vede l'Italia tutta in zona bianca – si unisce anche l'ultima regione che mancava, la Valle d'Aosta – e senza più l'obbligo di mascherine all'aperto (se c'è la distanza, ma vanno comunque portate con sé): una rivoluzione rispetto agli ultimi 7 mesi. Con l'incognita della variante Delta – quadruplicati i casi a giugno rispetto a maggio -, che potrebbe imporre nuove zone rosse limitate, le riaperture saranno completate entro il 10 luglio dalle discoteche sotto le stelle.

Intanto il commissario all'emergenza Francesco Figliuolo lancia un appello ai giovani: "Devono poter tornare in discoteca con atteggiamento responsabile e con il green pass". "Devono riappropriarsi della propria socialità, della libertà e riprendere il gusto del futuro, come ha detto il presidente Draghi – aggiunge il generale -. La vaccinazione è un atto importante, di consapevolezza e responsabilità. Con quella dei giovani si limita la circolazione del virus e quindi anche delle varianti". Restano però da vaccinare prima oltre due milioni e mezzo di ultrasessantenni, la fascia d'età che rischia di più con il coronavirus, che non hanno ancora ricevuto neppure una dose. Il commissario promette l'impiego di 50 team mobili per andare a scovare gli over 60 che non sono riusciti o non hanno voluto prenotarsi, specie nei luoghi più impervi e isolati del Paese.

FacebookTwitterLinkedIn

leave a reply