VUOLE TOGLIERSI LA VITA, SALVATO DAL POLIZIOTTO

22 Luglio 2021 15:46

Il dialogo incredibile che state sentendo è quello intercorso tra un 39enne tunisino, padre di tre figli, deciso a togliersi la vita per aver perso il lavoro, e un assistente di Polizia, di nome Michele, che cerca in tutti i modi di farlo desistere.

Il fatto è successo nei giorni scorsi ma è stato reso noto in queste ore dalla Questura di Padova.

A contattare il 113 è un conoscente dell’uomo, preoccupato dai propositi suicidi del tunisino.

Dopo essere riuscito a ottenere il numero di cellulare del 39enne e a localizzarlo sul lungargine Brusegana, l’operatore del 113 manda in loco una pattuglia, e nel frattempo cerca di mantenere l’uomo al telefono il più possibile.

Quando l’equipaggio arriva sul posto, l’uomo, ancora deciso a gettarsi tra le acque del fiume, interrompe la comunicazione con l’operatore ma non chiude la chiamata, e così la centrale operativa registra tutto ciò che succede in seguito, quando a tentare di farlo desistere è proprio Michele, il capo pattuglia appena arrivato.

Una testimonianza che dimostra la bravura del poliziotto, che riesce a infondere fiducia nell’uomo, fino ad avvicinarsi, afferrarlo e, a tutti gli effetti, salvargli la vita.

FacebookTwitterLinkedIn

leave a reply